HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


ASSESSORATO AL TERRITORIO - PROVINCIA DI GENOVA

Amministrazione locale

 

Cittą dello Scrivia

 

Problema
È sempre più presente la consapevolezza che una pubblica amministrazione od ente locale non si deve esclusivamente limitare a svolgere compiti istituzionali, il suo ruolo deve essere, piuttosto, quello di farsi promotore di una politica per l’ambiente coinvolgendo le diverse componenti sociali e civili, in una logica di sviluppo sostenibile, di uno sviluppo, cioè, sano, giusto e durevole. Tali enti hanno infatti la possibilità di svolgere un ruolo strategico nel recupero e/o potenziamento del territorio locale. 

 

Soluzione
L’iniziativa rientra nelle linee programmatiche dell’Amministrazione Provinciale di Genova, per la responsabilità sociale in termini di partecipazione delle Comunità locali, e per la responsabilità ambientale mirando ad una gestione consapevole del territorio. Si tratta di un progetto di co-pianificazione il cui scopo è la definizione di uno schema di piano urbanistico intercomunale. Tale programma prevede la partecipazione dei Comuni della Valle Scrivia e della Comunità Montana Alta Valle Scrivia con il coordinamento della Provincia. Vengono costituiti otto tavoli tematici per l’approfondimento e la condivisione di specifiche politiche di piano: il paesaggio e la sua fruizione, il sistema delle emergenze storico-ambientali, i nodi e le reti infrastrutturali, i modelli residenziali, le attrezzature urbane, i distretti produttivi, le risorse energetiche, e lo sviluppo rurale. I tavoli tematici definiscono le politiche di pianificazione territoriale, che pur avendo una chiara connotazione relativa all’assetto del territorio, hanno evidenti relazioni con scelte attinenti la programmazione socio economica dello sviluppo locale. A questo punto, attraverso il confronto con gli attori locali sono specificate le linee del piano territoriale di coordinamento provinciale, della pianificazione urbanistica dei Comuni e del piano di bacino; mentre i tavoli tematici lavorano autonomamente e confrontano i risultati del lavoro tra di loro e con gli interlocutori esterni del progetto in conferenze pubbliche, chiamate Forum. L’intenzione del progetto è cambiare le modalità di costruzione dello strumento urbanistico mediante un processo di pianificazione partecipata. Durante il programma di avvio, della durata di sei mesi, sono stati raccolti dati e conoscenze sugli attuali modelli di sviluppo, è stata elaborata una piattaforma di scenari evolutivi della vallata, sono stati confrontati gli strumenti urbanistici e di pianificazione territoriale già disponibili e sono stati “intervistati” amministratori pubblici, categorie economiche, associazioni locali di cittadini, scuole, rappresentanze dei giovani e altri soggetti delle comunità della valle sulle trasformazioni territoriali attese in rapporto agli otto temi strategici dell’intesa. Le strutture dell’Area 05 dell’Amministrazione Provinciale – Urbanistica e Pianificazione – sono attivamente coinvolte, e costituiscono l’elemento trainante della struttura di progetto. La partnership è composta dai rappresentanti di tutte le Amministrazioni che hanno sottoscritto l’intesa, che si riuniscono periodicamente durante la Conferenza di Concertazione degli Amministratori. La struttura di progetto è inoltre supportata dagli Uffici Tecnici dei Comuni coinvolti e la strumentazione utilizzata è quella dell’Ente, con l’integrazione di servizi esterni per quanto riguarda le attività di comunicazione. L’iniziativa prevede infine una serie successiva di stadi di elaborazione, partendo dalla fase di preparazione, proseguendo con la co-pianificazione degli obiettivi a bassa, media e alta complessità ed infine con la verifica e l’aggiornamento finale, per una durata complessiva prevista di circa 5 anni. Il processo viene monitorato con una serie di verifiche ogni sei mesi.

 

Risultati
Gli obiettivi del progetto sono: redigere un progetto di variante al PTC Provinciale relativo all’ambito dello Scrivia; elaborare e coordinare la formazione di uno schema di orientamento per l’armonizzazione degli strumenti urbanistici generali dei Comuni tra loro e con il PTC Provinciale; promuovere e partecipare, ove necessario, agli sviluppi operativi delle previsioni urbanistiche a livello comunale e intercomunale, e monitorare l’intero processo di armonizzazione degli strumenti di pianificazione locale; migliorare la capacità tecnica e gestionale degli Uffici tecnici comunali in materia urbanistica e di pianificazione territoriale. Il ritorno previsto dalla comunità è rendere partecipi la cittadinanza, le Associazioni, i promotori di iniziative per lo sviluppo socioeconomico e culturale ed altri soggetti delle comunità della valle riguardo le scelte delle Amministrazioni e la diffusione dell’importanza della tutela del territorio.

Sull'impresa

Settore: Pubblica Amminstrazione ed Enti locali Website: www.provincia.genova.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica