HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


COMUNE DI MILANO ASSESSORATO ALLA SALUTE

Ente locale

 

TULIP Tutti Uniti Lavoriamo per Intervenire Precocemente
Milano (Milano)

 

Problema
L’adolescenza è una fase estremamente delicata e problematica dell’esistenza, in cui l’identità si definisce, in cui le relazioni si strutturano, in cui il progetto di vita comincia a prendere forma.Si tratta dunque di un momento di estrema vulnerabilità: gli studiosi lo definiscono il periodo in cui è più elevato il rischio di sviluppare psicosi e schizofrenia.La consapevolezza circa l’urgenza di sviluppare risposte efficaci a questa potenziale emergenza sociale ha consentito l’attivazione di programmi di intervento precoce tempestivi e mirati.

 

Soluzione
Il progetto “TULIP Tutti Uniti Lavoriamo per Intervenire Precocemente” nasce nel 2007 dall’incontro tra l’Assessorato alla Salute del Comune di Milano, gli operatori di Salute Mentale del “Programma 2000” dell’Azienda Ospedaliera Niguarda Ca’ Granda (unica sede sanitaria italiana di ricerca/intervento sull’individuazione precoce delle psicosi) e le Associazioni famigliari del territorio. Obiettivi principali dell’iniziativa sono prevenire e/o ridurre l’impatto della psicosi sui giovani, sensibilizzare le famiglie e la cittadinanza – attraverso convegni, seminari, interventi nelle scuole, un sito web dedicato, le associazioni preposte - sull’importanza e l’efficacia dell’intervento precoce, realizzare servizi coordinati e mirati ma non stigmatizzanti.  Concretamente nell’ambito del progetto sono stati realizzati: interventi di formazione presso le associazioni vicine alla problematica; uno specifico programma di intervento nelle scuole superiori - attuato in collaborazione con la Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza - volto a fornire gli strumenti necessari per una corretta lettura di manifestazioni prodromiche  della patologia mentale grave; due Centri di ascolto “integrati o misti”; un convegno, un seminario cittadino, un Manuale di procedure operative ed un sito web dedicato. Gli psicologi coinvolti hanno svolto funzioni di ascolto-indirizzo-sostegno alla difficoltà dei familiari di riconoscere le patologie manifestate dai propri figli; le competenze cliniche e diagnostiche degli psichiatri sono invece servite per individuare i casi più critici e per fornire le necessarie indicazioni terapeutiche.

 

Risultati
Il programma di formazione all’associazionismo ha raggiunto in tutto 9 enti, cui sono stati offerti anche 10 seminari formativi che hanno visto la partecipazione di oltre 150 persone. Sono stati inoltre organizzati un workshop di una giornata (124 presenze) ed un convegno pubblico (318 presenze). Le scuole cui è stato proposto il programma d’intervento specifico sono state in tutto 43; 10 di queste hanno concluso il percorso formativo di 5 incontri con “follow up” a distanza di tre/sei mesi.  Il sito web dedicato all’iniziativa - www.iniziativatulip.org – è stato predisposto e viene aggiornato costantemente con approfondimenti, collegamenti con gruppi di pressione europei  ed associazioni scientifiche, contatti.Il Manuale di procedure è stato stampato in 4000 copie e recapitato ai servizi dei Dipartimenti di Salute Mentale, a 1100 Medici di Medicina Generale, a numerosi Pediatri, a 3 servizi della Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza, a 9 Centri Psicologia del Bambino e dell’Adolescente, agli sportelli psicologici delle 5 Aziende Ospedaliere cittadine, a 40 Associazioni ed ai membri della Società Italiana di Psichiatria lombardi.

Sull'impresa

Settore: Pubblica Amminstrazione ed Enti locali Website: www.comune.milano.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica