HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


COMUNE DI MILANO ASSESSORATO ALLA SALUTE

Ente locale

 

Immigrazione Sana Per una concreta e responsabile integrazione degli immigrati sul versante della salute
Milano (Milano)

 

Problema
I residenti stranieri "regolari" a Milano sono 170.619; ad essi si affianca però l’altrettanto numeroso “popolo dei clandestini”: immigrati irregolari che spesso vivono in condizioni igienico-sanitarie sotto il limite di sicurezza e che non hanno la possibilità di iscriversi al Sistema Sanitario Nazionale.Come fare dunque per fotografarne le caratteristiche e i bisogni di queste persone, raggiungerli ed aiutarli concretamente?

 

Soluzione
Obiettivo del progetto “Immigrazione sana” è promuovere una concreta e responsabile integrazione degli immigrati sul versante della salute, così da svolgere una mirata azione di prevenzione sia per gli stessi stranieri presenti nel territorio del Comune che per i cittadini milanesi.Queste le azioni in cui si è concretizzato il progetto: informazione e comunicazione multilingue sul tema della salute, con il contributo dei mediatori culturali; messa in rete delle strutture di volontariato operanti nel settore attraverso un'unica cartella clinica informatizzata per ciascun paziente; organizzazione di studi epidemiologici; elaborazione di uno studio osservazionale - nelle strutture di volontariato aderenti al progetto - per favorire l’ampliamento della prevenzione della Tubercolosi (TB) e delle Malattie Sessualmente Trasmissibili (Mts) L’Assessorato alla Salute del Comune di Milano ha portato avanti il progetto “Immigrazione sana” con la collaborazione di svariati enti: Opera San Francesco e Fratelli di San Francesco (due dei maggiori enti di volontariato della città di Milano che lavorano operativamente con interventi socio-assistenziali nei confronti anche d’immigrati non iscritti al Servizio Sanitario Nazionale); l’Istituto Farmacologico Mario Negri (prima fondazione italiana interamente dedicata alla ricerca biomedica); l’Ospedale Luigi Sacco - II Divisione di Malattie Infettive, che ha coordinato lo studio osservazionale; Fondazione Donna, che da giugno a novembre 2008 ha gestito il Camper “Immigrazione Sana” (antenna sanitaria sul territorio, grazie alla quale medici e mediatori hanno potuto raggiungere fasce della popolazione immigrata che difficilmente si sarebbero rivolti alle istituzioni o al volontariato).

 

Risultati
L’antenna sanitaria “Camper Immigrazione sana” è riuscita a raccogliere numerosissimi contatti con persone straniere e cittadini italiani; 643 immigrati hanno avuto un colloquio con il medico infettivologo a seguito del Camper ed hanno compilato una scheda sulle loro abitudini sanitarie. Si è inoltre assistito ad un dimezzamento della percentuale di immigrati che, invitati a sottoporsi al test Mantoux presso le strutture degli enti coinvolti nel progetto, rifiutavano: si è passati dal 66% al 28% di rifiuti. 126 immigrati si sono invece presentati spontaneamente negli ambulatori per sottoporsi a test Mantoux per la TB. L’Istituto Mario Negri ha redatto il primo rapporto trimestrale sul progetto: nel documento viene fornita una fotografia dello stato di salute del territorio, a partire dal campione delle oltre 54000 prestazioni erogate dal Poliambulatorio di Opera San Francesco, e corrispondenti ai circa 20.800 soggetti raggiunti nel periodo 2005-2008. Questa analisi ha permesso di individuare le patologie più frequentemente riportate nei soggetti immigrati e di intervenire più efficacemente per prevenirne la diffusione.

Sull'impresa

Settore: Pubblica Amminstrazione ed Enti locali Website: wwww.comune.milano.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica