HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


PROVINCIA DI CAGLIARI - ASSESSORATO POLITICHE SOCIALI, FAMIGLIA E IMMIGRAZIONE

Ente locale

 

Lo sportello itinerante: un servizio per l’Area Vasta

 

Problema
L’immigrazione, argomento controverso e dato di fatto, ha sottolineato l’urgenza di facilitare e favorire l’inserimento dei cittadini stranieri nella nostra società attraverso un modello di accoglienza che ha l'obiettivo di andare incontro alle loro esigenze, colmando le distanze, materiali e non, che si frappongono tra loro e le istituzioni e mitigando le difficoltà che possano ostacolare una vera integrazione di chi partecipa alla crescita economica e culturale del Paese.

 

Soluzione
Già in corso di realizzazione a partire da Gennaio 2007, “Lo sportello itinerante: un servizio per l’area Vasta”, realizzato dalla Provincia di Cagliari, si pone l'obiettivo di andare incontro alle varie comunità straniere, ed in particolare alle donne immigrate  presenti nel territorio, che si trovano in difficoltà a raggiungere i vari servizi per l’immigrazione a causa: della distanza dai loro punti di abitazione, specie se situati nella cintura urbana di Cagliari; degli impegni familiari; della scarsa padronanza della lingua, assai diffusa; della poca informazione sui servizi che offre il territorio e della distanza. Il servizio, inoltre, consente di intercettare nei Comuni di residenza o nei centri limitrofi l’utenza immigrata che, diversamente, graverebbe sui servizi offerti dal Comune di Cagliari. L’attività svolta dalla Provincia di Cagliari, in convenzione con l’Associazione culturale e di volontariato "I Sardi", è attualmente rivolta a cinque Comuni dell’Hinterland (Quartu, Quartucciu, Selargius, Monserrato, Assemini) ed è attuata da un camper che sosta nei luoghi del mercato settimanale, in giorni fissi, nei citati Comuni. Il servizio offre una prima proposta di accoglienza, ascolto e orientamento legislativo, e, sul territorio, attraverso l'accompagnamento, la guida alla compilazione della modulistica riguardante la regolarizzazione, il supporto all'accesso ai servizi sanitari nazionali, all'inserimento scolastico dei figli e a tutte le problematiche del rapporto cittadino-territorio. In particolare quest’opportunità è usufruibile dai cittadini provenienti dai Paesi dell’Unione Europea, dai cittadini stranieri extra UE in possesso del regolare permesso di soggiorno e dai cittadini stranieri extra UE non in regola con le norme di ingresso e di soggiorno. Un modello di integrazione fondato sul riconoscimento delle diversità e delle differenti identità culturali esige, preliminarmente, uno sforzo di reciproca conoscenza in cui appare cruciale il ruolo della mediazione culturale come fattore di promozione di un dialogo orientato al reciproco arricchimento, in un’ottica di valorizzazione dei tratti multietnici della società provinciale. La mediazione culturale concorre quindi a rimuovere gli ostacoli di natura culturale che impediscono dinamiche comunicative positive tra istituzioni e cittadini stranieri, permettendo così di garantire loro pari opportunità nell'accesso ai servizi. Nella pratica la gestione operativa del progetto, coordinato dall'Assessorato Politiche Sociali e della Famiglia della Provincia di Cagliari, è affidata all'Associazione culturale e di volontariato "I Sardi" che vanta un'esperienza pluriennale nel settore dell'immigrazione e vede coinvolti 4 operatori che assicurano le attività di mediazione in varie lingue, in particolare quelle araba, francese e spagnola, operando in stretto contatto con i  consulenti dei servizi provinciali per l'immigrazione e collaborando con l'ampia rete della solidarietà organizzata.

 

Risultati
Nel corso dell'attività fin qui svolta, a partire dal mese di aprile 2007, si contano oltre 300 contatti. Secondo dati Istat al 1 gennaio 2007 nei comuni interessati dal servizio itinerante risiedono 1.835 cittadini stranieri, contro i 1.718 registrati alla stessa data dell'anno precedente, con un incremento annuale pari a 117 unità. Quest'ultimo dato assume particolare rilievo in considerazione della tipologia d'utenza maggiormente interessata al servizio, che risulta essere quella di recente insediamento. I risultati che ad oggi si possono registrare, e che non sono da considerarsi definitivi essendo il progetto ancora in corso di realizzazione, riguardano in primo luogo una migliore informazione sui servizi per l'immigrazione offerti dalla Provincia di Cagliari, con un conseguente miglior utilizzo di questi da parte dell'utenza straniera. Infine l'Ufficio itinerante è sempre più individuato come punto di riferimento, formale ed informale, dall'utenza straniera e efficienza ed efficacia del servizio hanno fatto registrare un incremento della domanda  da parte di altri comuni della Provincia (Capoterra e Pula).

Sull'impresa

Settore: Pubblica Amminstrazione ed Enti locali Website: www.provincia.cagliari.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica