HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


COOP COSTRUZIONI

Cooperativa di costruzioni

 

Gli “Angeli” di Coop Costruzioni

 

Problema
Le imprese rivestono un ruolo fondamentale nello sviluppo sociale e culturale del territorio in cui operano. E’ dunque importante che si rivolgano alla comunità locale cercando di coglierne le peculiarità e di esaminare gli eventuali bisogni che si presentano. Questo tipo di impegno può aiutare a rafforzare il legame tra le aziende e il distretto di competenza e soprattutto, anche mediante piccole iniziative, può permettere di rispondere a necessità che altrimenti resterebbero irrisolte.

 

Soluzione
Coop Costruzioni, cooperativa di produzione lavoro, ha avviato nel 2005 il progetto “Angeli” che è diventato pienamente operativo nel 2006. Lo scopo di quest’iniziativa è quello di destinare fondi a progetti di rilevanza sociale presentati dai soci cercando di dare un supporto concreto alla risoluzione dei problemi che possono sorgere nella realtà locale. Ogni socio sovventore o lavoratore di Coop Costruzioni può proporre uno o più progetti da finanziare i quali devono necessariamente possedere determinate caratteristiche:devono essere proposti da associazioni con lo statuto di onlus;devono avere sede od operare a Bologna o provincia;devono avere chiare durata e finalità affinché il contributo possa essere rendicontabile, ovvero sia possibile identificare a cosa sono serviti i soldi donati.Le proposte possono essere lanciate in ogni momento dell’anno e si considerano valide per i successivi sei mesi. Queste vengono indirizzate al Consiglio di Amministrazione che le valuta anche in relazione alle disponibilità finanziarie. L’importo della donazione è variabile in base alla tipologia dell’iniziativa.Nel momento in cui il progetto viene finanziato il socio della cooperativa che lo ha proposto diventa un “angelo”. Egli seguirà il progetto, lo monitorerà e sarà così possibile avere un diretto riscontro di quelli che sono i risultati effettivi.Nel 2006 sono stati realizzati 5 progetti allo scopo di migliorare la qualità della vita di persone in difficoltà. Le iniziative sorgono dalla quotidianità e dalle esperienza concrete di alcuni soci mediante le quali è stato possibile individuare alcune esigenze della comunità locale. Si è infatti convinti che siano le persone più idonee ad indicare realtà meritevoli sul territorio e a monitorare l’utilizzo dei fondi.Il primo impegno è stato rivolto ad una scuola della periferia bolognese con un alto tasso di bambini stranieri. La maggior parte delle famiglie immigrate sceglie infatti di vivere ai margini della città poiché il costo della vita risulta essere più accessibile. E così ragazzini di diverse etnie si trovano a convivere. Spesso però si può incorrere in rischi di esclusione sociale. Al fine di favorire l’integrazione tra gli studenti, un socio della cooperativa, padre di uno dei bambini frequentanti tale scuola, ha proposto il finanziamento di un laboratorio teatrale che includesse alunni delle più svariate provenienze.Un altro progetto ha riguardato la creazione di un percorso teatrale condotto da un insegnante francese a favore di un istituto comprensivo di Monghidoro. In questo caso l’obiettivo era quello di favorire l’inserimento di bambini disabili o extracomunitari con difficoltà di socializzazione, sottolineando come la diversità sia una ricchezza e non sia una cosa di cui aver paura.Il terzo finanziamento è stato indirizzato al Circolo Agorà di San Venanzio. Numerosi anziani sono potuti uscire dall’isolamento avendo la possibilità di essere accompagnati alle attività diurne del centro e permettendogli così di stare insieme ad altre persone e socializzare. Tale iniziativa inoltre li spinge ad avere più cura di se stessi e a mettersi in gioco. Il fondo reso disponibile da Coop Costruzioni viene appositamente utilizzato per il trasporto degli anziani.Significativo è stato anche il progetto riguardante l’associazione Piccoli Grandi Cuori onlus. Quest’ultima è sempre presente in reparto presso l’ospedale Sant’Orsola per dare un forte sostegno psicologico e assistenziale ai genitori dei bambini ricoverati. La donazione della cooperativa è stata utilizzata per comprare i letti per le mamme costrette a dormire altrimenti in sedie e poltrone qualora avessero voluto stare accanto ai propri piccoli.L’ultima iniziativa fino ad ora finanziata è stata quella volta all’integrazione di giovani disabili per l’associazione Club Arti e Mestieri di San Giovanni di Ostellato, in provincia di Ferrara.

 

Risultati
La solidarietà di Coop Costruzioni non si limita alla beneficenza intesa come dono gratuito, ma è indirizzata a stabilire un forte legame con la comunità locale in cui l’impresa opera. Tale relazione si concretizza nell’individuazione di un bisogno da parte del socio sulla base della propria esperienza quotidiana, nella realizzazione del progetto e nel monitoraggio dell’iniziativa.I singoli finanziamenti hanno dato un riscontro positivo.I due progetti di creazione di laboratori teatrali sono riusciti nell’intento prefissato, ovvero quello di far interagire i diversi soggetti coinvolti, consentendo ad ognuno di mostrare la propria cultura, la propria “diversità” come un qualcosa da far apprezzare ai compagni, agli insegnanti e al pubblico educando la collettività alla tolleranza e all’accoglienza.Anche le altre iniziative hanno consentito di dare un supporto importante e concreto a persone bisognose risolvendo i piccoli ma grandi problemi che gli “angeli” avevano individuato.L’impegno di Coop Costruzioni di destinare parte dei fondi previsti per la solidarietà a progetti di associazioni proposte dai soci continua e numerose altre sono le iniziative in via di elaborazione.

Sull'impresa

Settore: Edilizia e costruzioni Website: www.coopcostruzioni.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica