HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


COOP COSTRUZIONI

Cooperativa di costruzioni

 

La gestione ambientale

 

Problema
Le attività umane influenzano sempre più fortemente la salute del mondo circostante. Molte imprese, consce dell’impatto ecologico prodotto, hanno deciso di impegnarsi nella ricerca e nella realizzazione di soluzioni di business eco-compatibili anche in considerazione della crescente importanza assunta dai temi del rispetto ambientale e del risparmio energetico. In particolare le società di costruzioni sono caratterizzate da una continua interazione con l’ambiente che va ad interessare tutte le fasi del ciclo produttivo. Non si può infatti considerare solamente l’impatto derivante dall’attività caratteristica ma sarà necessario valutare anche quello relativo ad altri ambiti.

 

Soluzione
Coop Costruzioni, cooperativa di produzione lavoro, pone grande attenzione al modo di realizzare il proprio business cercando di rispettare, proteggere e valorizzare l’ambiente. Oltre a svolgere le proprie attività caratteristiche in modo sostenibile, la società dà grande rilevanza anche all’impatto ecologico prodotto dalle attività accessorie quali lo sfruttamento delle cave e il riutilizzo dei rifiuti nel ciclo produttivo.Da numerosi anni infatti Coop Costruzioni gestisce cave ed altri impianti per la produzione di materiali “inerti” per l’edilizia e la pavimentazione stradale.Nell’agosto 2007 l’impresa ha attivato la procedura per l’ottenimento delle autorizzazione per il recupero ed il trattamento dei rifiuti provenienti dall’attività edile presso l’impianto situato nel Comune di Pianoro. L’area preposta a tale attività era in passato destinata a vasche di decantazione dei fanghi dell’impianto di frantumazione, opportunamente bonificate. In una superficie di circa 11.000 mq il progetto presentato prevede, attraverso opere di semplice realizzazione, il trattamento di 30.000 mc/anno di rifiuti provenienti da cantieri. Questi ultimi possono essere recuperati per la realizzazione di materiali inerti per il mercato delle costruzioni mediante un processo di selezione, frantumazione e vegliatura. Le ultime due fasi della lavorazione verranno eseguite con macchine semimoventi con stoccaggio del materiale finito diviso per tipologia.Il progetto prevede anche il recupero differenziato di materiali non lapidei provenienti dalle attività di costruzione e demolizione come il legno, la plastica, il ferro, la carta e il cartone.La cooperativa è inoltre impegnata nella riqualificazione delle aree estrattive utilizzate mediante iniziative di valorizzazione implementate con la collaborazione degli enti locali. Uno dei progetti avviati in questo ambito riguarda la cava “Le Fosse” (Comune di Loiano) finalizzato alla ricomposizione paesaggistica dell’area e al recupero funzionale per attività di uso pubblico. A partire dal 1992 si è proceduto alla coltivazione e alla “sistemazione finale” della superficie,  pari a circa 160.000 mq, con un investimento di circa 400.000 euro concretizzatosi nei seguenti interventi: movimenti terra per la rinaturalizzazione dell’area: mc 32.350;percorsi ciclabili: mq 2.500;viabilità interna: mq 2.420; parcheggi realizzati “in bianco”: mq 5321;scarico di troppo pieno lago, briglie e gabbionate del collettore;superfici di scarpate a prato, seminate mediante tecnica su mulch di fieno: mq 71.113;messa a dimora di filari di piantine e talee: ml 715;messa a dimora di siepi di campo: ml 1.020;macchie arbustive e alberate: mq 2.040;spiagge del laghetto inerite: mq 5.790.Resta ancora da completare la sistemazione finale di una porzione di area che potrà però essere portata avanti solo nel momento in cui si deciderà come utilizzare il fabbricato rurale, scelta che per il momento è in fase di definizione.

 

Risultati
Il problema dei rifiuti e del loro stoccaggio risulta essere primario nella realtà odierna. L’iniziativa finalizzata al  loro recupero consente di ridurne l’entità permettendo perciò un riutilizzo più appropriato che possa valorizzare gli scarti immettendoli nuovamente nel ciclo produttivo.Grazie agli interventi di riqualificazione delle cave dismesse, Coop Costruzioni non solo riduce il rischio di depauperamento dell’ambiente, ma viceversa  permette di valorizzare il patrimonio ambientale e renderlo nuovamente fruibile come bene pubblico In particolare, sono in atto contatti con Cooperative Sociali per l’eventuale realizzazione presso la cava “Le Fosse” di un ristorante/agriturismo, oltre che per la realizzazione di un parco avventura artificiale, un percorso geo-botanico e la realizzazione di una struttura per eventi. Sono inoltre in corso contatti per lo sviluppo di attività equestri che potrebbero essere complementari a quelle dell’agriturismo.

Sull'impresa

Settore: Edilizia e costruzioni Website: www.coopcostruzioni.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica