HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


BARILLA

Industria alimentare del largo consumo

 

In Abruzzo festeggiamo il primo giorno di scuola non l’ultimo

 

Problema
A dieci mesi dal sisma, la provincia de L’Aquila sta riprendendo i normali ritmi di vita quotidiana grazie all’impegno di numerosi enti pubblici e privati, che hanno messo a disposizione delle famiglie colpite risorse economiche e passione.

 

Soluzione
Barilla è intervenuta in aiuto alla popolazione abruzzese colpita dal sisma con una donazione di 1 milione di euro per la ricostruzione della cittadella scolastica di S.Demetrio ne’ Vestini.  Barilla ha dato impulso alla fase realizzativa collaborando con la Protezione Civile, il Comune, la Provincia de L’Aquila e la Dirigenza Scolastica.L’intervento operativo è stato preceduto da una visita dei luoghi più colpiti da parte di una delegazione dell’azienda guidata dal Vice Presidente Paolo Barilla.Il progetto ha avuto ufficialmente inizio il 5 agosto con la firma del protocollo d’intesa tra Barilla e il Comune di San Demetrio Ne’ Vestini ed è divenuto reale grazie alla collaborazione tra pubblico e privato; l’inaugurazione della Cittadella Scolastica – Barilla ha finanziato la ristrutturazione della scuola elementare e media e la ricostruzione ex-novo della scuola materna - è avvenuta il 19 settembre 2009.

 

Risultati
L’intervento di Barilla ha consentito di rendere agibile la struttura scolastica da settembre 2009 per l’inizio dell’anno scolastico. Così, 300 ragazzi di scuola materna, elementare e media provenienti da 8 Comuni della Provincia de L’Aquila tra i più colpiti dal sisma hanno potuto riprendere la scuola in modo regolare.  L’azienda intende portare avanti nel tempo il proprio impegno a favore della popolazione abruzzese colpita dal sisma realizzando nel 2010 un’area gioco ed una palestra. 

Sull'impresa

Settore: Alimentare e bevande  
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica