HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


CITTADINI

Azienda specializzata nella produzione di reti destinate alla pesca, all’acquacoltura..

 

   

Sodalitas Social Award

Premio Sodalitas Social Award
Finalista
Anno: 2009

“Reti di solidarietà femminile”
Paderno Franciacorta (Brescia)

 

Problema
L’India, ancora oggi, è un paese in cui le donne vivono in condizioni di particolare difficoltà: sono la minoranza della popolazione (48%) e quasi tutte sono analfabete; il salario femminile, a parità di lavoro, è un terzo di quello maschile; ad esse vengono assegnati i lavori più pesanti (es. la costruzione di strade); ancora diffusissimi sono i matrimoni forzati, l’emarginazione delle vedove e le violenze fisiche e morali.

 

Soluzione
Cittadini ha ideato, proposto e partecipato all’attuazione del progetto internazionale “Reti di solidarietà femminile”, con l’obiettivo di sostenere lo sviluppo economico e la promozione della donna nella regione costiera del distretto di Ramanathapuram, isola di Rameshwaram, località Pamban (Tamil Nadu, India meridionale), attraverso la realizzazione di un retificio meccanico per la produzione di reti da pesca.L’idea originaria del progetto è nata nella fase dell’emergenza post-tzunami: l’azienda Cittadini, produttrice di reti da pesca da 75 anni, aveva attuato un primo intervento di tradizionale beneficenza presso le zone più colpite inviando gratuitamente un container di reti nello Sri Lanka, allo scopo di ripristinare con urgenza l’attività della pesca, fondamentale per la ripresa economica dell’isola.A seguito di questo primo intervento l’azienda ha deciso di impegnarsi ad “esportare” il proprio patrimonio di esperienza nella lavorazione delle reti da pesca per realizzare nello Sri Lanka un retificio meccanico per la produzione di reti con nodo, allo scopo di rafforzare e verticalizzare la filiera della pesca, migliorare le condizioni socio-economiche della comunità locale e, soprattutto, garantire nuove opportunità di lavoro per la manodopera femminile. È stato dunque proposto alla Fondazione Giuseppe Tovini di Brescia di coordinare la realizzazione del progetto, che prevedeva la costruzione di uno stabilimento nella zona di Colombo, in Sri Lanka, dove avrebbero potuto lavorare una cinquantina di donne. Purtroppo la ripresa della guerriglia Tamil ha bloccato la costruzione del retificio. Si è quindi deciso di realizzare il progetto sulla costa del Tamil Nadu, gravemente danneggiata dallo tzunami; il retificio è stato pertanto costruito a Pamban, un’isola abitata da 80.000 pescatori. La Cittadini ha partecipato attivamente a tutte le fasi di attuazione del progetto: l’esame della situazione locale e la verifica della fattibilità tecnica, la scelta degli impianti, la formazione del personale indiano nella sua sede di Paderno Franciacorta, l’assistenza in loco per l’avviamento finale degli impianti e l’inizio della produzione.

 

Risultati
I risultati conseguiti con la realizzazione del retificio a Pamban sono principalmente di tipo: economico, perché è stata realizzata un’attività produttiva generatrice di reddito per l’auto-sostentamento delle famiglie locali e che metterà a disposizione della comunità gli strumenti necessari per la pesca a prezzi inferiori rispetto a quelli praticati dai grossisti locali, molto spesso in regime di monopolio; sociale, perché beneficiarie dell’intervento sono innanzi tutto le donne (circa 50) della comunità; si tratta spesso di donne vedove (le persone più emarginate nella società indiana, le “ultime”), che in questo modo potranno acquisire competenze professionali utili per una loro futura indipendenza; culturale, perché con questo progetto Cittadini ha voluto superare la cultura della donazione e dell’assistenzialismo, rendendo i destinatari dell’intervento artefici e protagonisti del proprio riscatto sociale.  Oggi il retificio, inaugurato il 13 agosto 2008, è considerato dalle autorità civili e religiose un modello produttivo di riferimento per lo sviluppo economico della regione. La realizzazione del retificio ha avuto forti influssi positivi anche sul personale aziendale interno, e non soltanto sui tecnici direttamente coinvolti nella formazione.

Sull'impresa

Settore: Altre industrie manifatturiere Website: www.cittadini.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica