HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


ACEA DISTRIBUZIONE

Gruppo industriale attivo nella filiera energetica, nel ciclo idrico integrato e nella termovalorizzazione

 

“Acea per l’innovazione”
Roma (Roma)

 

Problema
Fare innovazione significa oggi sostenere l’applicazione di tecnologie d’avanguardia, promuovere il contributo creativo degli stakeholder esterni al miglioramento della gestione d’impresa e stimolare le professionalità degli stakeholder interni valorizzandone le competenze.

 

Soluzione
Il 15 settembre 2008 ha preso il via il progetto “Acea per l’innovazione”, con l’obiettivo di creare una piattaforma partecipativa – una “Ideagora” – aperta a tutti coloro che desiderino proporre un’idea innovativa al Gruppo.L’azienda ha voluto in tal modo costruire un canale preferenziale per la ricerca di soluzioni innovative - con un occhio di riguardo alla sostenibilità - e per la creazione di partnership efficaci tra impresa e “fornitori” di idee, processi, tecnologie e materiali. Tramite un sito web dedicato - www.aceainnovazione.com - e un forum aperto, Acea accoglie e valuta le proposte provenienti da tutti gli stakeholder, siano essi interni o esterni all’azienda.Sul sito le idee e le discussioni sono strutturate in macroaree: Elettricità, Acqua, ICT, Energie alternative, Sostanze chimiche, Servizi, Termovalorizzazione; il forum è aperto e destinato all’approfondimento di tutte le proposte. A ciascun progetto è riservata la stessa modalità di gestione: il Comitato Base – coordinato dal responsabile di Logistica di Acea SpA - organizza i primi incontri con i proponenti e valuta la fattibilità tecnica/economica delle proposte evidenziandone gli aspetti innovativi e l’impatto sull’azienda, sui clienti e sull’ambiente. Alla luce di queste riflessioni il progetto viene sottoposto al Comitato di Coordinamento, presieduto dal Direttore della Funzione Servizi e Tecnologie della holding. Questo organismo ha il compito di gestire i rapporti tra i diversi soggetti coinvolti; se necessario, può essere attivata in questa fase un’ulteriore analisi tecnico/economica del progetto, istituendo gruppi di lavoro composti da responsabili e tecnici aziendali, dal proponente dell’idea, da esponenti dell’Università di Roma Tor Vergata (con le cui Facoltà di Ingegneria ed Economia è stato stipulato un protocollo d’intesa). Verificata la fattibilità del progetto può dunque partire la fase sperimentale, i cui esiti vengono trasmessi al Comitato di Gestione, presieduto dall’Amministratore Delegato del Gruppo. In base ai risultati raggiunti viene valutata dal Comitato di Gestione la possibilità di implementare il progetto.Inoltre, è espressamente previsto che il Comitato di Gestione prenda in visione le proposte scartate in prima analisi dal Comitato Base, riservandosi l’opportunità di una loro rivalutazione. Il progetto “Acea per l’innovazione” è stato presentato ai dipendenti, al tavolo delle Associazioni imprenditoriali, sul sito istituzionale, attraverso l’intranet aziendale, al mondo universitario e ai fornitori del Gruppo.

 

Risultati
Dall’avvio del progetto sono pervenute 23 idee esterne (il 65% da fornitori abituali di Acea ed il 35% da nuovi fornitori) e 5 idee interne (da dipendenti). La maggior parte delle proposte riguarda il settore idrico, seguito dall’ICT e dalle energie alternative; tutti i progetti presentati sono in generale finalizzati all’ottimizzazione dell’utilizzo delle risorse mediante il miglioramento dell’efficienza energetica e dei processi. L’analisi di fattibilità è stata completata per 7 delle proposte pervenute dall’esterno: 5 sono state considerate come potenzialmente sperimentabili al determinarsi delle condizioni adeguate, mentre 2 sono invece già in fase di sperimentazione.

Sull'impresa

Settore: Energia, gas, acqua Website: www.aceaspa.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica