HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


SODEXO ITALIA

Azienda leader nella ristorazione e Facilities Management

 

“CHICCO SORRISO”: Sodexo e ADMO insieme

 

Problema
Il pranzo a scuola non dev’essere soltanto un momento in cui “mangiare bene”, ma anche un’occasione per ciascun bambino di socializzare, di confrontarsi con i propri pari e con gli insegnanti anche su tematiche importanti quali la solidarietà, il volontariato, la sensibilità sociale.

 

Soluzione
Nel maggio 2009, presso 250 scuole primarie della Lombardia dove Sodexo gestisce il servizio di ristorazione, Sodexo e ADMO (Associazione Donatori Midollo Osseo - Onlus)  hanno costruito e realizzato  il progetto “CHICCO SORRISO” per sensibilizzare la collettività sulla possibilità di combattere la leucemia e altre neoplasie del sangue con la donazione di midollo osseo e di cellule staminali.Tali comunicazioni sono state indirizzate ai bambini e alle rispettive famiglie con l’obiettivo di lungo periodo di costruire future generazioni sempre più informate e sensibili al problema.Nelle scuole è stato realizzato un menu  tematico a base di riso (il simbolo del messaggio), sono stati affissi numerosi poster ADMo ed è stata distribuita a tutti la prima fiaba – dal titolo “Il Paese del Sorriso” - della Collana Narrativa per bambini ADMO, la cui ideazione è stata finanziata da Sodexo Italia nell’ambito del progetto.

 

Risultati
Il progetto “CHICCO SORRISO” ha permesso di sensibilizzare 50.000 bambini di 250 scuole lombarde sulle problematiche legate alla leucemia e alle neoplasie del sangue.I messaggi peculiari della campagna hanno raggiunto anche il personale delle scuole coinvolte, le Amministrazioni Comunali di riferimento e le famiglie degli alunni.Sono già previste per il 2010 la pubblicazione della seconda fiaba ADMO ed un nuovo ciclo di eventi di sensibilizzazione.
 

Sull'impresa

Settore: Turismo e ristorazione  
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica