HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


FONDAZIONE GRUPPO CREDITO VALTELLINESE

Fondazione del gruppo Credito Valtellinese, finalizzata alla promozione del progresso culturale, morale e sociale del territorio nel quale opera, con particolare riguardo alle tradizionali aree di insediamento (provincia di Sondrio)

 

Rilevazione ECG 12 derivazioni sulle autoambulanze di base

 

Problema
La disponibilità e l’uso di apparecchiature di registrazione e trasmissione telematica degli ECG già sull’autoambulanza consente di combattere efficacemente gli attacchi cardiaci - e in particolare l'infarto del miocardio - grazie a un intervento più tempestivo.

 

Soluzione

La Fondazione Gruppo Credito Valtellinese ha avviato un’iniziativa sociale per offrire la possibilità di eseguire un elettrocardiogramma (ECG) a 12 derivazioni da parte di un equipaggio di un mezzo di soccorso sanitario di base (autoambulanza con soli soccorritori) e di trasferirlo telematicamente alla centrale operativa per la sua immediata lettura e per una valutazione diagnostica. L’obiettivo dell’iniziativa è dotare di apparecchiature idonee i mezzi di soccorso di base delle postazioni di Livigno, Bormio, Sondalo, Tirano, Aprica, Sondrio, Chiesa in Valmalenco, Morbegno e Chiavenna, in modo da completare la rete delle apparecchiature di registrazione e trasmissione degli ECG nella provincia di Sondrio.

La fondazione ha attuato una fornitura diretta, mediante donazione ad Areu, delle apparecchiature indicate ai mezzi di soccorso sanitario di base (autoambulanze) e ha finanziato i corsi di formazione all’uso degli ECG per circa 400 volontari del soccorso.

 

Risultati

Con l’intervento della Fondazione, la provincia di Sondrio è la prima in Lombardia ad aver attivato la copertura totale del suo territorio con tutti i mezzi di soccorso dotati del più moderno ECG.

È diminuito ulteriormente il ritardo di trattamento dei pazienti colpiti da infarto miocardico acuto attraverso il precoce riconoscimento della patologia.

Sono stati analizzati qualitativamente i tracciati ECG per identificare il peso epidemiologico di altre patologie cardiologiche che potrebbero beneficiare di un approccio “precocemente invasivo”. Sono stati raccolti dati importanti che riguardano gli ECG con caratteristiche al momento non riconoscibili in alcuna altra esperienza sulla popolazione della regione Lombardia. Sono stati studiati tutti i tracciati ECG trasmessi e si è stimato il beneficio in termini di tempo e mortalità verso il trattamento dell’infarto miocardico acuto con sovraslivellamento ST (IMASTE).

Sull'impresa

Settore: Fondazione d'Impresa Website: www.creval.it/fondazione
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica