HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


HEWLETT PACKARD ITALIANA Srl

Azienda IT nei mercati consumer e delle piccole e medie imprese

 

   

Sodalitas Social Award

Premio Sodalitas Social Award
Finalista
Anno: 2008

Disegnare il futuro

 

Problema
La tecnologia è oggi un fattore determinante di esclusione o di miglioramento delle condizioni economiche, culturali e di vita delle società e dei singoli. Le imprese del settore uniscono creatività e competenze per aiutare le popolazioni di tutto il mondo ad applicare la tecnologia in funzione delle particolari esigenze professionali, personali e sociali. Anche le tecnologie informatiche offrono infatti la possibilità di contribuire al recupero del senso più autentico delle buone prassi, ad esempio quando il beneficiato è quello che il pregiudizio sociale considera segnato per sempre, il detenuto.

 

Soluzione
Il programma HP Philanthropy & Education è nato proprio per contribuire alla realizzazione di progetti di e-education, per la promozione di iniziative per l’inclusione sociale di persone disabili o svantaggiate, per la tutela del patrimonio artistico e culturale. I progetti vengono selezionati sulla base di criteri che tengono conto della serietà e dell’importanza del partner, del contenuto di innovazione tecnologica delle singole iniziative, dell’effettivo impatto sulla società in termini di efficacia e risultati. Il supporto di HP alla realizzazione del progetto “Disegnare il futuro” si inserisce in questo programma che, in 60 anni, ha contribuito alla realizzazione in tutto il mondo di iniziative volte a ridurre il digital divide e promuovere lo sviluppo sociale ed economico attraverso l’accesso agli strumenti informatici e il loro utilizzo. Il piano è stato ideato in collaborazione con la Consigliera di Parità della Provincia di Taranto, dott.ssa Perla Suma, ed è stato sviluppato e realizzato in collaborazione con la Direzione della Casa Circondariale di Taranto e l’Ufficio della Consigliera di Parità. Esso è consistito in un’azione formativa al lavoro nel campo delle confezioni prêt-à-porter, rivolta a 19 detenute del carcere di Taranto, di età compresa tra i 30 e i 35 anni (per metà extracomunitarie), che sono state coinvolte da protagoniste, all’interno del carcere stesso, in un’esperienza di formazione per Tecnico di Modellistica e Confezionamento, durante la quale hanno appreso ad utilizzare un software per lo sviluppo taglie, acquisendo contestualmente elementi di base del Diritto della Parità e del Lavoro, a loro utili per districarsi più agevolmente nelle strettoie delle opportunità e degli adempimenti che inevitabilmente incontreranno al momento del reinserimento, una volta che avranno voltato le spalle ai cancelli del carcere. L’attività è articolata in due moduli: uno a prevalenza pratico-applicativa, che ha previsto l’apprendimento e l’uso di un software di disegno CAD, per lo “sviluppo taglie” e l’altro propedeutico all’inserimento nel mondo del lavoro, incentrato sull’apprendimento di rudimenti giuridico-economici e sui temi relativi ai diritti di parità. La rete di soggetti che hanno contribuito alla realizzazione del progetto in tutte le sue fasi è stata composta da: HP Italiana, che ha fornito il supporto tecnologico per la realizzazione dell’aula di informatica all’interno della sezione femminile della Casa Circondariale di Taranto; i collaboratori afferenti all’Ufficio della Consigliera di Parità della Provincia di Taranto; la Consigliera stessa, in qualità di docente di “Elementi di Diritto della Parità”; la Direzione e il personale della Casa Circondariale di Taranto, per le incombenze di tipo organizzativo e logistico; un’azienda partner, specializzata nel settore “abbigliamento e confezione”, per la docenza nelle attività pratiche. La sintesi degli obiettivi del progetto è perfettamente espressa dal suo titolo: “Disegnare il futuro”, infatti, è la denominazione più giusta per un’avventura che ha insegnato al pensiero razionale a progettare e all’anima a immaginarsi domani, dignitosamente libera, in un riscatto umano e sociale possibile.

 

Risultati
Questo progetto, nella Provincia di Taranto, è il primo ad essere rivolto esclusivamente ai detenuti donna. Ciò che lo ha reso unico è stato però l’uso di software di disegno CAD. Inoltre il programma ha conseguito notevoli risultati: formativi, quali le conoscenze tecnico-pratiche e rieducativi, come il miglioramento della condotta pienamente raggiunti da tutte le corsiste, con anticipazione del momento di “uscita” per due di loro. A fine progetto, le stesse detenute hanno dato un feed back positivo dell’iniziativa, espresso tramite un questionario. “Disegnare il futuro” ha inoltre ottenuto numerosi riconoscimenti: per due anni consecutivi (2006 e 2007) è stato annoverato tra i 100 migliori progetti, sviluppati nell’ambito delle Pari Opportunità, selezionati dall’Osservatorio Donne nella PA, promosso da futuro@lfemminile e FORUM PA. (in questo contesto, il progetto è stato l’unico a rappresentare la regione Puglia); sempre nel 2007, è stato finalista del concorso Global Junior Challenge 2007, nella categoria “Progetti educativi promossi e/o supportati dalle pubbliche amministrazioni locali”. Infine è stato notevole e positivo anche l’impatto sull’opinione pubblica e la cittadinanza, dimostratasi vicina al progetto con la presenza di più di mille spettatori alla sfilata di presentazione degli abiti realizzati dalle detenute.

Sull'impresa

Settore: Informatica Website: www.hp.com/it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica