HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


INDESIT COMPANY

Azienda attiva nella produzione di elettrodomestici

 

   

Sodalitas Social Award

Premio Sodalitas Social Award
Finalista
Anno: 2008

Indesit Company e l’accordo di Refrontolo

 

Problema
La società ha un ruolo decisivo per lo sviluppo in armonia con l’ambiente in tutti i Paesi in cui un’impresa opera e, in quanto stakeholder di riferimento principale, merita un’attenzione a tutto tondo, che nel caso delle risorse umane va dal riutilizzo alla valorizzazione delle stesse.

 

Soluzione
Indesit Company è stata la prima azienda in Europa a firmare insieme alle rappresentanze sindacali un Accordo Quadro Internazionale nel 2001, che si ispira a principi quali la salvaguardia dell’ambiente, il rispetto degli standard fondamentali in materia di lavoro sanciti dall’Organizzazione Internazionale del Lavoro e la garanzia di condizioni lavorative dignitose per i dipendenti di Indesit Company. Tale accordo garantisce la non discriminazione per genere, razza, religione, opinioni pubbliche e pone il divieto di discriminazioni salariali con un sistema di sanzioni per i fornitori di Indesit Company che non vi si adeguano. All’interno di questo nasce l’Accordo di Refrontolo (firmato presso lo Stabilimento di Refrontolo, Treviso), che ha visto il coinvolgimento di Azienda, Sindacato e Istituzioni.A inizio 2006, a seguito del momento di crisi del settore cucine, Indesit Company è stata costretta ad un ridimensionamento dei dipendenti nello stabilimento di Refrontolo. In questa circostanza il Gruppo ha individuato insieme ai sindacati una soluzione socialmente responsabile, nel rispetto della dignità dei lavoratori, le cui competenze sono considerate un capitale da valorizzare sul territorio. La soluzione adottata dall’impresa, valida applicazione dello schema di rioccupazione dei dipendenti in esubero C2C (Company to Company), è stata attuata grazie a un accordo bilaterale con i sindacati (sottoscritto il 22/06/2006) e a uno trilaterale con sindacati e Provincia di Treviso (sottoscritto il 05/07/2006), in cui l’ente pubblico non ha avuto il consueto ruolo di mediatore tra Azienda e parti sociali ma è intervenuto dopo l’accordo tra Azienda e parti sociali, al fine di rafforzarlo. In particolare l’accordo bilaterale si basa su azioni che incentivano il lavoro e non l’assistenza. Infatti è previsto, fermo restando i classici ammortizzatori sociali, l’erogazione di un contributo direttamente alle aziende che assumono a tempo indeterminato i dipendenti dello stabilimento. Tale incentivo è inversamente proporzionato alle professionalità. Al fine di mantenere la produzione a Refrontolo, anche per non disperdere il patrimonio umano territoriale di competenze finora creato, Indesit Company ha previsto, nel piano di investimenti aziendali, azioni di ammodernamento dello stabilimento per il suo rilancio.Inoltre Indesit Company ha creato un Comitato dei Lavoratori Europei, a cui hanno accesso tutte le rappresentanze sindacali in Europa. Il Comitato è informato puntualmente e dibatte tutte le problematiche di tipo economico, industriale e sociale in merito ad Indesit Company e al grado di implementazione e di performance dell’accordo internazionale.

 

Risultati
L’ILO di Torino, Centro di Formazione, ha esaminato i termini dell’accordo tra Indesit Company e le associazioni dei lavoratori in merito alla ristrutturazione dello stabilimento di Refrontolo e ha stabilito che l’accordo costituisce un esempio di buona pratica nella gestione degli esuberi a seguito di crisi industriale.Il progetto, che ha costituito caso di eccellenza all’interno della Società, costituisce un modello esportabile ed esportato in casi di riduzione forzata del personale, anche all’estero. Inoltre pare chiaro come l’adozione di questa soluzione abbia incontrato le aspettative sia da una parte dei dipendenti dell’Azienda, sia dall’altra dei Sindacati, stimolando inoltre l’indotto locale e la rioccupazione.Oltre ai risultati in termini di soddisfazione del personale e al raggiungimento degli obiettivi di business, la Società ha ottenuto anche importanti riconoscimenti nazionali ed internazionali, tra cui il già citato parere positivo dell’ILO di Torino, la partecipazione al Marketplace di Bruxelles e al Premio Etica & Impresa, concorso nazionale che valorizza i migliori accordi e le migliori pratiche di responsabilità sociale fra aziende e lavoratori. Indesit Company è stata premiata nel 2006, proprio all’interno della categoria Territorio, per aver realizzato il progetto più significativo e a maggior impatto sociale: l’Accordo Quadro Internazionale  e, all’interno di questo, l’Accordo di Refrontolo.

Sull'impresa

Settore: Fabbricazione di elettrodomestici Website: www.indesitcompany.com
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica