HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


LUXOTTICA GROUP

Azienda leader nel settore degli occhiali di fascia alta, di lusso e sportivi

 

   

Sodalitas Social Award

Premio Sodalitas Social Award
Finalista
Anno: 2011

Piano di sviluppo sostenibile per le cure oculistiche di base destinate alla popolazione del Gambia
Milano (Milano)

 

Problema

Uno studio epidemiologico Sightsavers International ha stimato che in Gambia oltre 354.000 persone sono affette da errore refrattivo, un difetto visivo che nelle sue forme più frequenti include la miopia, la presbiopia, l’ipermetropia e l’astigmatismo. Di questi, ogni anno oltre 163.000 individui hanno il bisogno assoluto di un paio di occhiali. Il sistema sanitario nazionale, ad oggi non ha ancora messo a punto un programma dedicato agli errori refrattivi. Infatti, in questo paese dell’Africa occidentale la mancanza di personale sanitario e di risorse finanziarie adeguate, unitamente a una diffusa ignoranza sui problemi della vista, sono le cause principali che rendono altissimo il numero di persone che non ricevono adeguata assistenza oculistica.

 

Soluzione

Luxottica è impegnata nel volontariato d’impresa ed incoraggia i dipendenti di tutto il mondo a mettere le proprie competenze al servizio di popolazioni disagiate. Luxottica grazie alla partnership con Sightsavers International, organizzazione internazionale attiva nella prevenzione e cura della cecità nei Paesi in via di Sviluppo e assieme al Ministero della Sanità del Gambia, ha promosso un progetto triennale che si propone di sviluppare risorse umane e infrastrutture finalizzate alla correzione degli errori refrattivi della popolazione del Gambia. Il progetto è stato sviluppato dall’Ufficio di OneSight della Fondazione Luxottica che da oltre 20 anni si impegna a migliorare le condizioni della vista di popolazioni disagiate attraverso il volontariato, la ricerca e la formazione. Luxottica ha messo a servizio la propria esperienza nella realizzazione di unità e laboratori ottici offrendo formazione diretta, borse di studio e gli strumenti necessari per lo start-up del progetto.

Sightsavers e il Governo del Gambia sono responsabili di inserire questo modello di intervento nel sistema sanitario esistente, identificando inoltre le risorse umane necessarie.

 

Risultati

Nei tre anni di progettazione saranno destinati circa $1.000.000 per l’implementazione del programma, raggiungendo oltre 80.000 pazienti gambesi e, inoltre, oltre 90 volontari dipendenti di Luxottica provenienti da tutto il mondo saranno mandati come volontari - retribuiti dall’azienda – in Gambia per mettere a disposizione le loro competenze per lo sviluppo del progetto. I programmi di volontariato rappresentano un’occasione di orgoglio e sincera partecipazione per i dipendenti che si fanno portavoce dei progetti sociali sostenuti dall’azienda con i loro interlocutori e fornitori, diventando così ambasciatori dei progetti. Attraverso questo progetto si stima che nei tre anni 80.000 pazienti avranno accesso a cure oculistiche di base. Durante l’arco del progetto, saranno realizzate le seguenti infrastrutture: 2 laboratori ottici, punto di riferimento per i 7 centri ottici nel Paese; 3 centri di auto-diagnostica per le 5 regioni amministrative del paese; 25 centri di assistenza primaria già esistenti saranno rafforzati da assistenti ottici a servizio della comunità specializzati in servizi refrattivi. Inoltre sarà offerta formazione a 12 tecnici optometrici; 2 optometristi. Lo sviluppo di risorse umane consentirà la creazione di nuovi posti di lavoro e la possibilità per nuove generazioni di ricevere formazione; le nuove competenze acquisite dai tecnici optometrici, in futuro potrebbero trasformarsi nello sviluppo del settore privato dell’optometria in Gambia offrendo dunque un’ulteriore possibilità di crescita e sviluppo.

Sull'impresa

Settore: Apparecchi meccanici ed elettrici Website: www.luxottica.com; www.onesight.org
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica