HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


RACCOLIO

Azienda erogatrice di servizi di raccolta rifiuti urbani

 

Raccolta di olio vegetale esausto presso le utenze domestiche
TRIGGIANO (Bari)

 

Problema

L’olio alimentare esausto è un residuo che proviene dalla frittura di olii prevalentemente di semi vegetali e che, trasformandosi in un rifiuto speciale, è causa di grave inquinamento se disperso nell’ambiente. Se adeguatamente raccolto, controllato e smaltito, l’olio può però diventare materia prima secondaria di grande utilità.

 

Soluzione

RaccOlio, che opera sul territorio pugliese nel campo dei servizi di igiene urbana ed ambientale, si occupa di raccogliere olii e grassi vegetali ed animali esausti, di gestire il loro trattamento, il loro riciclo e la loro rigenerazione, nonché di offrire attività di consulenza finalizzate alla tutela dell’ambiente. Il progetto - indirizzato principalmente alle utenze familiari, ma anche agli operatori della ristorazione civile e industriale - è finalizzato a costruire un servizio di smaltimento degli olii esausti che sia efficace e replicabile su più ampia scala. Gli olii e grassi vegetali ed animali esausti sono rifiuti che, a seguito di trattamento/rigenerazione, possono essere utilizzati come “materia prima secondaria” per la produzione di grasso per concia, bitumi e asfalti, grasso per edilizia, protettivo universale per catene e barre di motoseghe, glicerina ed estere metilico, biodiesel, olio lubrificante vegetale, saponette. I percorsi di rigenerazione a cui può essere sottoposto l’olio esausto per la trasformazione in materie prime secondarie sono: la winterizzazione (operazione che tramite raffreddamento permette l’abbassamento del punto di congelamento dell’olio) per la produzione di olio per uso industriale; l’esterificazione (metilazione), per la produzione di biodiesel.

L’impiego degli oli vegetali come fonte alternativa rinnovabile (biocombustibile) per la produzione di energia elettrica riguarda attualmente una minima percentuale dei quantitativi raccolti (10%), destinata ad aumentare significativamente sulla base delle recenti decisioni della Commissione Europea (gennaio 2008).

 

Risultati

L’azienda ha migliorato la propria performance ambientale in termini di raccolta e riciclo, ha risposto all’esigenza dei cittadini sensibilizzandoli ma soprattutto ha raccolto ed avviato a recupero 30 tonnellate di olio esausto sottratto all’ambiente. L’azienda è ad oggi destinataria di innumerevoli richieste di attivazione servizio, grazie alla reputazione conquistata nel contesto territoriale di riferimento. La sperimentazione del progetto è già stata attivata in numerosi Comuni nel territori barese tra cui Alberobello, Bisceglie, Conversano e Molfetta.

Sull'impresa

Settore: Servizi per l'ambiente Website: www.raccolio.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica