HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


UNIPOL GRUPPO FINANZIARIO

Gruppo finanziario italiano

 

Unipol 20-20-20: l’impegno per la riduzione delle emissioni
Bologna (Bologna)

 

Problema

Consolidare il proprio rapporto con il territorio circostante e diffondere in maniera più organica e strutturata una “cultura della sostenibilità” con particolare riferimento alle tematiche di riduzione dell’impatto ambientale, è un dovere morale e civico di ogni cittadino, nonché di ogni impresa.

 

Soluzione

Da anni Unipol ha intensificato il proprio impegno nella gestione responsabile delle risorse e nell'uso di tecnologie sempre più efficienti e a basso impatto ambientale. In merito alla gestione immobiliare, negli ultimi due anni è stato condotto un audit energetico sul patrimonio edilizio del Gruppo al fine di rilevare i consumi elettrici, termici, frigoriferi e idrici e avviare uno studio di fattibilità dei possibili interventi. In tale ottica sono stati realizzati tutti gli interventi di manutenzione e ristrutturazione degli immobili delle principali sedi del Gruppo, nonché le nuove costruzioni che puntano all’eccellenza della prestazione energetica. Anche la scelta dei materiali utilizzati risponde al criterio della loro sostenibilità: riciclabili come vetro, alluminio e legno e coibenti come vetro cellulare e fibre minerali garantiscono le prestazioni nel tempo, così come l’utilizzo di energie rinnovabili attraverso i pannelli fotovoltaici installati.

Presso la sede aziendale di Porta Europa è stato realizzato un impianto fotovoltaico di potenza nominale pari a 20 kWp, sulla copertura del complesso immobiliare, destinato a operare in parallelo alla rete elettrica di distribuzione di II categoria. Si stima che l’impianto a regime produrrà circa 23300 kWh annui. La Torre uffici di Via Larga ha una superficie utile totale di circa 15.250 mq e un’altezza complessiva di 125 metri considerati i suoi 32 piani. CMB, partner di Unipol nella realizzazione del progetto, ha avviato il programma "Sicuri per Mestiere” volto a definire comportamenti di sicurezza per quanto riguarda le costruzioni in altezza. Oltre alla torre sarà presente una piastra multifunzionale di circa 5.500 mq con un albergo per un totale di circa 10.500 mq, che sarà sviluppato in un corpo edilizio a differenti altezze. La piazza centrale del complesso sarà caratterizzata da una “vela” di copertura con funzioni di schermatura solare ad alto rendimento energetico (sfruttamento energie rinnovabili). In merito agli strumenti e alla gestione generale di Unipol, è da segnalare il processo di centralizzazione dei server e di virtualizzazione dei sistemi IT, che ha comportato un significativo risparmio di CO2. Si stanno sostituendo le stampanti tradizionali a vantaggio di macchine multifunzione, che forniscono migliori performance energetiche. Il 97% di tutta la carta utilizzata nei processi interni al Gruppo è riciclata o proveniente da produzioni certificate. Nell’ottica della diminuzione dei consumi, Unipol promuove infine presso i propri dipendenti una maggiore attenzione alle forme di trasporto sostenibili, incrementando l’utilizzo dei mezzi pubblici a scapito di quelli privati per percorrenze medio-lunghe, stimolando, al più, l’uso dell’auto condivisa - car pooling - in caso di viaggi aziendali. L’azienda ha realizzato apposite convenzioni con i mezzi pubblici e ha organizzato il servizio navetta laddove gli uffici non siano raggiungibili dagli stessi.

 

Risultati

Il progetto è in fieri, perchè fa parte del Piano della Sostenibilità approvato nel mese di maggio 2010 che si concluderà a fine 2012. Ogni azione è periodicamente monitorata da appositi indicatori, tra i quali: la riduzione del consumo energetico/dipendente; la riduzione dell’impiego di carta/dipendente; la riduzione dei costi delle trasferte; i kWh di energia fotovoltaica prodotta; la riduzione dei consumi di toner.

Sull'impresa

Settore: Banche, Finanza e Assicurazioni Website: www.unipolgf.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica