HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


METADISTRETTO CALZATURIERO VENETO

Distretto industriale, nel settore calzaturiero

 

Progetto di sviluppo socio-economico del distretto

 

Problema
Il distretto calzaturiero italiano è ancora fortemente legato ad una dimensione artigianale dei processi produttivi e di gran parte delle lavorazioni assolutamente specialistiche presenti nello stesso. Molte delle aziende del distretto, quindi, si stanno confrontando con le problematiche della crisi-cambiamento dei processi produttivi e commerciali, dovute in particolar modo alla concorrenza dei paesi asiatici ed alla conseguente difficoltà per diverse imprese di “fare massa critica” nelle strategie attuate nei confronti dei competitors mondiali con particolare riferimento alle tematiche legate alla commercializzazione del prodotto. Quando parliamo di settore calzaturiero dobbiamo anche sottolineare che il 60% del personale occupato è femminile e che pertanto vi sono anche problematiche di conciliazione connesse alla gestione lavoro/famiglia/figli.

 

Soluzione
La Consulta del Metadistretto Calzaturiero Veneto ha individuato uno strumento e favorito un accordo tra le Parti sociali che, ogni qual volta vi sia la necessità, possa permettere di affrontare le crisi aziendali e favorire la riqualificazione dei lavoratori interessati, con l’obiettivo di ricollocarli direttamente e in breve tempo in aziende del territorio attraverso progetti di outplacement. Inoltre, è stato presentato un progetto per acquisire nuove conoscenze e competenze per la messa a punto di processi produttivi innovativi e ripetibili nell’implementazione e per migliorare la rete dei servizi territoriali a disposizione dei dipendenti delle aziende, introducendo miglioramenti qualitativi sia nei processi sia nei servizi. È stata, quindi, esaminata la possibilità di introdurre, all’interno del settore calzaturiero, degli elementi di flessibilità nell’orario e nell’organizzazione del lavoro, perchè la rigidità degli orari vincola fortemente i dipendenti, limitandone la disponibilità alle cure familiari e creando difficoltà nella conciliazione degli orari ad esempio con asili e scuole. Un altro progetto si basa sull’ipotesi di studio per la creazione di un multiservice nell’area artigianale-industriale di Fossò (Ve), che rientra nell’ambito della legge regionale n. 8/2003.  L’obiettivo è studiare e definire nel dettaglio la natura e l’organizzazione di un multiservice, cioè un centro servizi di tipo non convenzionale all’interno dell’area industriale del comune di Fossò, comune in cui sono insediate un gran numero di aziende calzaturiere e aziende della filiera stessa. Con la creazione di un centro servizi all’interno dell’area produttiva di Fossò si intende offrire delle risposte al tema più complesso della qualità della vita, volto a favorire un miglior equilibrio tra la vita familiare e quella professionale. Continua attenzione è rivolta anche alla formazione, grazie al centro di eccellenza nazionale del Politecnico Calzaturiero, che avvia centinaia di giovani alla professione di designer, modellista e tecnico calzaturiero. Le attività formative rappresentano la “mission” principale del Politecnico e si rivolgono, ad esempio, ai campi dell’orientamento scolastico, a corsi inseriti nel percorso scolastico nelle Scuole ad indirizzo tecnico o commerciale e a corsi per personale occupato, la cui collocazione viene mantenuta nella giornata del sabato, anche per incentivare la domanda individuale di formazione continua.

 

Risultati
Attraverso l’accordo stabilito, il personale espulso da alcune aziende è stato riassorbito in altre, mantenendo inalterati il livello e la retribuzione. Inoltre è stato permesso di mantenere l’occupazione, di non disperdere manodopera specializzata e altamente qualificata ed evitare che persone poste in mobilità potessero gravare sui costi della collettività. I risultati delle attività, i cui effetti apprezzabili si avranno fra alcuni mesi, dimostra la maturità del territorio e in particolare di alcune realtà in esso legate volte al parziale superamento di strutture organizzative arcaiche e superate dalle esigenze della vita attuale. In particolare si sono voluti inserire degli elementi di flessibilità volti a favorire in particolare quei lavoratori/lavoratrici con problemi/esigenze legate alla famiglia. Il centro di formazione radicato nel distretto ha consentito, e lo fa tuttora, di anticipare e/o recepire i bisogni formativi delle aziende calzaturiere e delle aziende dell’intera filiera produttiva. Permette, inoltre, di studiare e trovare dei percorsi formativi ad hoc e, soprattutto, far intravedere ai giovani buone possibilità di occupazione nel distretto stesso

Sull'impresa

Settore: Associazionismo imprenditoriale e distretti industriali Website: www.distrettocalzaturieroveneto.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica