HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


UNICREDIT FOUNDATION

Fondazione Corporate Non Profit del Gruppo finanziario

 

Gift Matching Program 2010
Milano (Milano)

 

Problema

I contatti di lavoro fra dipendenti non solo favoriscono l’interscambio delle attività aziendali, ma sono spesso canale divulgativo preferenziale per il potenziamento del passaparola, dello sviluppo all’informazione e della diffusione della raccolta fondi.

 

Soluzione

Il Gift Matching Program è un programma di “matching gift” internazionale che UniCredit ripropone a cadenza annuale sin dalla nascita della Fondazione (2003), proposto in 17 dei 22 Paesi in cui il gruppo UniCredit è presente, con un bacino di utenza potenziale di oltre 138.000 persone. Nasce con l’intento di sensibilizzare e supportare l’attività al dono dei dipendenti di UniCredit, favorendone il “team building”. Attraverso questa iniziativa UniCredit Foundation integra le donazioni effettuate a favore di organizzazioni Non Profit scelte dai dipendenti. Compatibilmente con i fondi disponibili, per ogni Euro donato ad un’associazione, la Fondazione versa un Euro allo stesso beneficiario. Per favorire il dialogo e lo scambio di esperienze di donazione, è stata costituita una piattaforma informatica (realizzata in 16 lingue) che ha permesso di inserire e condividere informazioni sulle donazione effettuate, sugli enti Non Profit sostenuti e sui risultati raggiunti. La comunicazione interna è stata gestita utilizzando i canali di comunicazione interna di UniCredit (intranet, radio, newsletters e houseorgans) la Fondazione ha realizzato una campagna informativa sul Gift Matching Program fornendo strumenti comunicativi di diretto utilizzo da parte degli stessi dipendenti, che hanno avuto l’opportunità di organizzare azioni autonome di sensibilizzazione (newsletter, cene di raccolta fondi, mailing list) per incentivare la raccolta.

In ogni paese, inoltre, la Fondazione ha istituito un “Local Team”: un ufficio di supporto pro-attivo e coinvolgimento diretto che assiste e fa consulenza ai dipendenti, in lingua locale. Local Team, inoltre, effettuano in ogni paese il monitoraggio del programma, in modo da migliorare la formula ad ogni edizione e ha inoltre consentito di avvicinare in maniera efficace un programma di donazione come il Gift Matching Program ai Paesi in cui le “buone pratiche” della “corporate philantropy” sono meno frequentate e diffuse. Al termine di ciascuna edizione viene realizzato un report finale che misura la performance del programma nelle varie nazioni, identificando non solo dati quantitativi, ma anche qualitativi (per esempio gli ambiti di intervento maggiormente sostenuti dai dipendenti delle diverse aree geografiche), oltre ad analizzare il trend del programma rispetto agli anni precedenti.

 

Risultati

Obiettivo principale dell’edizione 2010 del Gift Matching Program è stato l’ulteriore allargamento della partecipazione dei dipendenti al programma, con speciale riferimento ai paesi dell’Europa Centro Orientale e l’aumento delle donazioni a favore di organizzazioni Non Profit basate sui territori di appartenenza dei dipendenti o destinate a progetti di cooperazione allo sviluppo. I risultati dell’iniziativa: nel 2010 sono stati 10.060 i dipendenti che hanno partecipato ai gruppi di donazione, raccogliendo complessivamente 2.763.053 Euro in 17 nazioni. L’integrazione della Fondazione è stata di 0,9 Euro per ogni Euro donato dai dipendenti, per un totale complessivo di 5.263.053 Euro, donati a sostegno di 404 progetti in tutto il mondo. I settori di intervento all’interno dei quali sono state effettuate le donazioni dei dipendenti UniCredit nell’ambito dell’edizione 2010 sono stati: Cooperazione Internazionale (45%), Socio-assistenziale (39%) e Sanità (16%). Il Gift Matching Program ha generato, sin dai primi anni di organizzazione, una sorta di “effetto adozione” dei progetti sostenuti da parte dei colleghi. In particolare, è spesso accaduto che dalla semplice donazione siano nate attività che si sono allargate dall’ambito professionale a quello famigliare e comunitario. È il caso, ad esempio, dell’istituzione della Onlus “Amici di Armando” nata in seno alla direzione di UniCredit a Perugia e ora sostenuta dalla comunità locale. L’attività della Onlus sostiene il centro giovanile della favela di Tre Lagoas, in Brasile. Altro esempio concreto è stato realizzato in Romania, dove un gruppo di colleghi ha di fatto adottato il paese di Sighet e di anno in anno sta provvedendo al sostegno dell’infanzia e delle condizione di salute degli adolescenti. Altro caso particolarmente emblematico è accaduto in Serbia, dove 367 dipendenti (il 43% del personale UniCredit del paese) ha sostenuto due progetti a favore dell’infanzia disagiata, consentendo di potenziare strutture pubbliche come ad esempio il reparto di oncologia pediatrica di un ospedale di Belgrado.

Sull'impresa

Settore: Fondazione d'Impresa Website: www.unicreditfoundation.org
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica