HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA

Gruppo bancario

 

Acqua preziosa liquidità

 

Problema
Sebbene l’acqua sia abbondante sulla terra se ne può utilizzare solo una minima parte e, in caso di bisogni superiori occorre superare ingenti difficoltà nei trattamenti idrici. Il numero di persone senza acqua potabile è aumentato molto rapidamente in questi ultimi 50 anni: le cifre parlano di 20 milioni di individui nel 1945 e addirittura di 300 milioni nel 1995. Anche le previsioni per il futuro sono disastrose: nel 2050 si pensa che saranno due terzi della popolazione mondiale interessati da questo problema. Il 97% dell’acqua si trova condensata negli oceani, per l’uso umano si deve ricorrere a impianti molto costosi. L’acqua, inoltre, non è disponibile in modo uniforme sul globo terrestre. L’Italia, pur essendone ricca, grazie, ad esempio, ai ghiacciai, ai fiumi ed ai laghi non ne ha ancora sviluppato un uso responsabile.

 

Soluzione
Nel 2006 Monte dei Paschi in collaborazione con l’organizzazione civica Cittadinanzattiva, movimento di partecipazione civica che promuove dal 1978 la tutela dei diritti dei cittadini e dei consumatori, ha svolto una campagna di informazione e sensibilizzazione sull’uso responsabile dell’acqua rivolta sia a comuni cittadini sia a giovani studenti. I 18 seminari si sono svolti sia nelle scuole  medie sia nelle sedi del Gruppo Mps in otto città con il fine di stimolare nuove sensibilità per comportamenti individuali in grado di tutelare l’acqua quale bene comune e limitato. Un altro obiettivo è stato fornire ai cittadini informazioni pratiche per accrescere la consapevolezza dell’utilizzo dell’acqua in modo responsabile e favorire il loro dialogo con le istituzioni territoriali competenti per la gestione dell’acqua. Il Gruppo Monte dei Paschi da tempo attua programmi di contenimento dei consumi e si propone come attento interlocutore per le istituzioni e le imprese al fine di sostenere gli investimenti in energia e ambiente. L’iniziativa a favore dell’utilizzo dell’acqua in modo responsabile è quindi del tutto coerente con la politica sociale del Gruppo. L’iniziativa è stata realizzata con il coinvolgimento diretto del personale alle attività. È stato proprio durante la “giornata mondiale dell’acqua”, il 22 marzo 2006, che è stato annunciato l’avvio della campagna ed è stato ribadito che “l’acqua per tutti” è tra i più urgenti obiettivi di sviluppo del nostro tempo. Tutti coloro che hanno deciso di prendere parte ai seminari sono stati coinvolti  sull’utilizzo  responsabile dell’acqua: agli studenti delle scuole medie è stata consegnata una breve e informale illustrazione del tema dell’acqua e della sua centralità nella storia e nella vita di tutti i giorni, oltre che principi ed esempi sul suo utilizzo, inoltre sono stati resi partecipi attraverso un gioco chiamato il “cruciverbone dell’acqua”; ai cittadini adulti, invece, sono stati presentati gli aspetti normativi e tecnici del servizio idrico, oltre che  le criticità e le problematiche ed è stata fornita loro la possibilità di partecipare ad un dibattito con le istituzioni presenti sui consumi, sulle possibilità di risparmio, sulla formazione delle tariffe e sulla lettura delle bollette. I risultati raggiunti sono stati presentati il 17 gennaio 2007 con un convegno pubblico. Sempre in tale data sono state anche fornite le prospettive future sulla gestione e la tutela dell’acqua.

 

Risultati
Sia gli attori locali, sia i partecipanti ai seminari, sia i dipendenti del Gruppo Mps hanno dimostrato vivo interesse per i seminari.  A Mps è stata data l’opportunità di occuparsi in modo più specifico alle criticità sociali e di potenziare il business del sistema idrico italiano. I messaggi voluti dall’iniziativa sono stati diffusi con semplicità ed efficacia. In totale si sono rilevate circa 2000 presenze, quindi si stima che la campagna abbia raggiunto circa dieci mila persone, ipotizzando che i partecipanti abbiano trasmesso in media ad altre 5 persone le informazioni ricevute.

Sull'impresa

Settore: Banche, Finanza e Assicurazioni Website: www.mps.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica