HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA

Gruppo bancario

 

Bilancio Socio-Ambientale 2002

 

Problema
A partire dal 1998 monte dei Paschi di Siena ha intrapreso il cammino della certificazione etica sulla base della convinzione che la Banca possa fornire insieme ad altri settori economici un importante contributo allo sviluppo sostenibile:
- sottoscrive la Dichiarazione UNEP- FI per la finanza sostenibile
- il CdA definisce la Carta dei Valori del Gruppo MPS
- viene costituito nell’ambito del Corporate Center il Settore Politiche Ambientali
- vengono pubblicati il Bilancio Sociale 2000 ed il Rapporto Ambientale 2000
- ottiene la certificazione di qualità secondo la Norma UNI EN ISO 9001
- aderisce i principi del Global Compact
- sottoscrive la dichiarazione sul tema “Finanza e sviluppo sostenibile” presentata al Summit Mondiale di Johannesburg
- viene inserita nell’indice mondiale Down Jones
- viene inserita nell’indice mondiale di sostenibilità FTSE4Good
- pubblica il Bilancio Socio-Ambientale 2002

 

Soluzione
Il Bilancio Sociale-Ambientale, giunto alla terza edizione, è diventato per la Banca MPS il principale strumento di rendicontazione sulle tematiche sociali ed ambientali nei confronti degli stakeholder, integrando il tradizionale Bilancio d’esercizio. Il documento descrive infatti le attività svolte ed i risultati conseguiti nelle tre principali aree alla base della propria responsabilità sociale: l’impegno profuso nella salvaguardia dell’ambiente, il rendiconto economico (visto nell’ottica del valore aggiunto distribuito) e le attività con ricaduta secondo la metodologia di approccio integrato denominata Triple Bottom Line.
Questa terza edizione del Bilancio Socio-Ambientale si basa su una precisa metodologia di raccolta ed elaborazione dei dati e delle informazioni, ulteriormente incrementati rispetto ai precedenti documenti. Oltre a perseguire il soddisfacimento dei fondamentali requisiti di rilevanza, chiarezza, completezza, affidabilità e verificabilità dei dati e delle informazioni forniti, la Banca ha inteso rafforzare il coinvolgimento degli stakeholder nei contesti nei quali svolge le proprie attività.

Nel documento sono evidenziati i valori e la cultura che la Banca incorpora ed esprime nel sociale e quei flussi di scambio qualitativi e quantitativi che spesso non emergono dal Bilancio d’esercizio, al fine di mostrare come l’azione quotidiana sia guidata da fondamentali valori etici, coerenti con le legittime aspettative di tutti gli stakeholder.
Il Bilancio Socio-Ambientale si articola in quattro parti fondamentali:
1. nella prima sono esplicitati l’impegno ed il coinvolgimento della Direzione generale nella gestione della sostenibilità, con una breve descrizione della Banca e del Gruppo, del Piano industriale in corso di attuazione e dell’identità dei principali stakeholder;
2. la seconda è dedicata alla governance, vale a dire ai valori, ai principi e alle politiche della Banca, alle strutture dedicate nonché ai sistemi introdotti a supporto delle azioni di responsabilità sociale,
3. nella terza, che costituisce il focus del documento, viene condotta uan ricognizione puntuale delle performance ambientali economiche e sociali della banca e dei prodotti e servizi forniti nell’ottica di conseguire un continuo miglioramento delle prestazioni;
4. la quarta contiene l’attestazione di verifica dei dati da parte della società di revisione Deloitte&Touche, le motivazioni dell’assegnazione dell’Oscar di Bilancio e infine una sintesi delle indicazioni emerse dai questionari di valutazione inviati dai lettori della precedente elezione.

 

Risultati
Il 2002 è stato un anno di piena soddisfazione non solo in campo economico, ma anche sotto il profilo delle realizzazioni in campo ambientale e sociale e in linea di assoluta continuità con un passato che ha visto MPS svolgere un ruolo di primo piano nello sviluppo di strategie aziendali orientate ai risultati economici, ma contemporaneamente attente all’esercizio di una funzione di responsabilità sociale piena e diffusa. Nell’ottica del miglioramento continuo la Banca ricerca un progressivo adeguamento degli assetti organizzativi e dei sistemi di gestione e controllo interni, allo scopo di attuare l’efficace integrazione delle tematiche socio-ambientali nelle attività aziendali, in linea con i principi standard internazionali pubblicamente riconosci
uti.
Da punto di vista ambientale infatti è stata svolta un’attività formativa, rivolta a tutti i dipendenti, denominata “le rotte del cambiamento”, comprendente anche tematiche ambientali e sociali.
All’interno del Sistema di Gestione Ambientale è stato avviato un programma di Formazione che prevede un corso base per tutto il personale ed uno specifico percorso formativo per le funzioni aziendali maggiormente coinvolte nel Sga.
La Banca ha inoltre contribuito a due Master in materia ambientale offrendo borse di studio e stage che si sono svolti presso strutture proprie e di altre società del Gruppo.
Perseguendo il miglioramento della gestione degli aspetti ambientali interni della Banca, il Gruppo ha ottenuto la certificazione ISO 14001.

Dal punto di vista economico la Banca ha conseguito risultati di spessore, beneficiando in particolare del margine di interesse e dell’apporto delle componenti lineari del margine da servizi pur in un contesto operativo particolarmente difficile.

Dal punto di vista sociale si è cercato di coinvolgere gli stakeholder nelle strategie di Responsabilità sociale d’impresa. A questo scopo è stato realizzato un questionario di valutazione dei contenuti del bilancio Sociale-Ambientale distribuito ad oltre 600 stakeholder variamente rappresentati. Altre occasioni di coinvolgimento e di confronto sono state le partecipazioni dei rapresentanti della banca ai principali incontri nazionali e internazionali sul tema della Responsabilità sociale d’impresa.
La Banca ha svolto attività ed avviato iniziative formative mirate a potenziare le capacità di comunicazione interna e a sostenere la nuova cultura aziendale, orientandola allo sviluppo professionale delle risorse umane. È in fase di avvio un processo teso a realizzare il Bilancio dell’Intangibile.
Il 2002 ha infine visto rafforzarsi l’impegno nelle attività di microcredito e nell’offerta di prodotti finanziari orientati al soddisfacimento dei bisogni delle famiglie e delle PMI.

Sull'impresa

Settore: Banche, Finanza e Assicurazioni Website: www.mps.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica