HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


GUCCI

Azienda operante nel settore lusso

 

Adotta una pigotta per Unicef

 

Problema
Trovare un’iniziativa sociale assolutamente innovativa che riuscisse a fondere spirito di gruppo, solidarietà, riciclo e creatività.

 

Soluzione

Nel 2013, Gucci ha deciso di partecipare al programma di Unicef “Adotta una pigotta” coinvolgendo i dipendenti delle sedi italiane, le aziende partecipate e la neo acquisita Richard Ginori. Il progetto “Pigotta” dell’ Unicef è un’iniziativa nata in Italia, ma ormai diffusa in diversi Paesi, che ha l’obiettivo di sostenere i programmi salvavita dell’Unicef nell’Africa centrale e occidentale. L’iniziativa coinvolge chiunque abbia voglia di creare una bambola di pezza che - una volta cucita, imbottita e decorata - potrà essere fatta “adottare” con un’offerta di 20 euro. Ogni Pigotta rappresenta un bambino a cui sarà destinato un kit salvavita. 
Il materiale utilizzato da Gucci è stato ricavato recuperando tessuti e pelli di scarto aziendali. 
Queste opere d’arte in miniatura sono state prima tutte fotografate, e poi adottate dall’azienda. Infine, con la richiesta dei dipendenti di potersi portare a casa il ricordo di quest’esperienza, sono stati istituiti dei mercatini interni, dove chiunque avesse desiderio, poteva “ri-adottare” le Pigotte personalmente create, versando a Unicef un’ulteriore offerta di 10 euro. 
In occasione della festa di Natale aziendale, per raccogliere ulteriori donazioni, è stata messa all’asta una Pigotta realizzata dall’ufficio stile Gucci. Ma non solo. Una bambolina selezionata dalla direttrice creativa, Frida Giannini, è stata incoronata “Pigotta dell’anno” 

 

Risultati

Il programma ha permesso di impiegare 1.700 chili di materiali di scarto in un’attività di riutilizzo, con un contributo all’ambiente. Attraverso un minimo investimento economico da parte dell’azienda si è consolidata la collaborazione tra i colleghi, si è incentivato lo spirito di solidarietà, dando vita anche a un’attività extra lavorativa creativa e divertente. L’azienda si è avvicinata a realtà esterne con le quali spesso si interfaccia solo professionalmente; prima fra tutti Richard Ginori.
A pochi giorni dalla chiusura della prima edizione si sta già pensando di integrare l’attività nel volontariato d’impresa. Grazie alle circa 400 Pigotte realizzate, e alle varie iniziative benefiche correlate, è stato possibile donare a Unicef Italia più di 19.000 euro. 

Sull'impresa

Settore: Tessile e abbigliamento Website: www.gucci.com
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica