HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


IREN

IREN, multiutility quotata alla Borsa Italiana, è nata il 1° luglio dall’unione tra IRIDE ed ENÌA.
Opera nei settori dell’energia elettrica (produzione, distribuzione e vendita), dell’energia termica per teleriscaldamento (produzione e vendita), del gas (distribuzione e vendita), della gestione dei servizi idrici integrati, dei servizi ambientali (raccolta e smaltimento dei rifiuti) e dei servizi per le pubbliche amministrazioni.
IREN è strutturata sul modello di una holding industriale con sede direzionale a Reggio Emilia, sedi operative a Genova, Parma, Piacenza e Torino, e società responsabili delle singole linee di business. Grazie ai propri importanti assets produttivi, agli investimenti realizzati, alla leadership conquistata in tutte le aree di business ed al proprio radicamento territoriale IREN è oggi il secondo Gruppo multiutility del panorama italiano.

 

Impianto Idroelettrico di La Loggia e tutela della fauna ittica

 

Problema
Una discontinuità nel fiume Po impediva il passaggio verso monte delle specie ittiche. L’ittiofauna non riusciva infatti a risalire l’esistente sbarramento artificiale costruito sul fiume Po in Comune di La Loggia negli anni Cinquanta.

 

Soluzione

Sulla base di una convenzione stipulata nel 2005 con la Provincia di Torino e l’Ente Parco per il fiume Po, Iren ha realizzato un passaggio artificiale in grado di superare l’ostacolo. 
La realizzazione dell’opera, la cui costruzione è iniziata nell’estate 2012, consente altresì di assicurare il rilascio del deflusso minimo vitale e nel contempo di sfruttare il salto geodetico monte/valle per la produzione di energia idroelettrica.
L’opera ha consentito di trasformare un’esigenza ambientale dettata da un vincolo di legge in un’opportunità di business, grazie alla possibilità di produrre energia idroelettrica, consentendo un recupero parziale della perdita di risorsa idrica che il rilascio del deflusso minimo vitale ha comportato.  
Il progetto prevede inoltre l’impiego dei più moderni sistemi di automazione e controllo, razionalizzando l’impegno delle unità operative preposte alla gestione e manutenzione dell’impianto.
L’opera è stata dotata di un’innovativa cabina di visualizzazione che consente l’osservazione della risalita dei pesci anche in remoto su PC, a beneficio della effettuazione di studi sull’ittiofauna.

 

Risultati

L’investimento sostenuto da Iren per la realizzazione dell’opera ha risolto la criticità ambientale che si era creata. In più consentirà di:
- sfruttare in modo più efficiente la risorsa idrica dell’esistente sbarramento sul fiume Po
- produrre circa 4 milioni di kWh all’anno corrispondenti a un risparmio di circa 750 tonnellate equivalenti di petrolio, produzione energetica che beneficerà di incentivi;
- adempiere agli obblighi normativi in materia di rilascio del deflusso minimo vitale a valle delle opere di derivazione;
- condurre studi sull’ittiofauna;
- assegnare attività e forniture per un importo di 3 milioni di euro, incentivando lo sviluppo del territorio;
- disporre di un ulteriore strumento a supporto delle attività di sensibilizzazione sulle tematiche ambientali correlate ai business aziendali.

Sull'impresa

Settore: Energia, gas, acqua Website:  www.gruppoiren.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica