HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


MAGAZZINI GABRIELLI

Il Gruppo Gabrielli è una delle principali realtà italiane di riferimento della Grande Distribuzione Organizzata.
Fondato nella seconda metà dell’800, ha subito un’importante evoluzione a partire dagli anni 50 del secolo scorso grazie ad una felice intuizione del Commendator Pietro Gabrielli e della moglie Celsira.
Attualmente il Gruppo Gabrielli opera in cinque regioni quali: Marche, Abruzzo, Umbria, Lazio e Molise, alla fine del 2011 i punti vendita ammontano complessivamente a 168 con una previsione di crescita che dovrebbe portarli a 200 alla fine del 2014. Il fatturato alla fine del 2011 è pari a 588 milioni di euro con una previsione di crescita che alla fine del 2012 dovrebbe raggiungere i 630 milioni di euro.
I marchi attraverso i quali opera il Gruppo Gabrielli sono Oasi per il settore degli ipermercati, Tigre e Maxi Tigre per i supermercati e, nell’affiliazione i brands Tigre e Tigre Amico. Complessivamente sono 2.570 i collaboratori del Gruppo Gabrielli dei quali 1.820 sono occupati nei punti vendita diretti mentre 750 trovano lavoro nei punti vendita in franchising.
L’azienda marchigiana attualmente fa parte del consorzio SUN Supermercati Uniti Nazionali, il gruppo di acquisto attivo nel nord e nel centro Italia. Forte dell’esperienza di importanti insegne che attraverso una rete vendita molto ben strutturata garantisce una capillare copertura del territorio, il Gruppo SUN ha acquisito nel corso degli anni una crescente quota del mercato nazionale. La presenza in SUN si concretizza anche nella reperibilità in tutti i punti vendita del Gruppo Gabrielli della private label Consilia di proprietà del Consorzio.

 

PESCA DELLA VALDASO

 

Problema

Con questo progetto si è creata un’importante sinergia tra un’azienda della Grande Distribuzione e un’associazione di piccoli produttori agricoli, privi delle competenze commerciali e di marketing necessarie per inserirsi stabilmente negli assortimenti della GDO. L’aspetto innovativo dell’accordo è proprio il processo di aggregazione dell’offerta verificatosi, che ha consentito di ridurre il numero degli attori del canale distributivo e quindi il contenimento del prezzo di vendita finale, a beneficio degli agricoltori e del consumatore finale. Allo stesso tempo, l’Associazione Nuova Agricoltura del Valdaso è stata assistita in tutti gli aspetti di marketing e di comunicazione del Progetto, venendosi in tal modo a concretizzare un importante trasferimento di know-how da parte del Gruppo Gabrielli.

 

Soluzione

La progettazione e realizzazione dell’iniziativa ha richiesto l’attivazione di specifici processi gestionali che hanno interessato principalmente le tre seguenti aree aziendali: gli acquisti, per la selezione dei prodotti ortofrutticoli e delle varietà più idonee per essere inserite in assortimento; il marketing che ha promosso l’iniziativa all’interno e all’esterno dell’azienda, individuato gli aspetti possibili di collaborazione tra le parti e ideato le attività di comunicazione e promozione; le vendite il cui compito è stato quello di assicurare la buona riuscita del progetto in fase di implementazione in punto vendita. Il Progetto della Valdaso è in continuo divenire: dopo la PESCA, sono state inserite in assortimento e promosse altre referenze, come ad esempio la mela e la susina, sempre nel rispetto della stagionalità del prodotto. Esso, inoltre, si configura come un interessante esperimento di cui entrambe le parti hanno potuto apprezzare i buoni risultati, anche in un’ottica di replicabilità futura con altri produttori e distributori partner. 

 

Risultati

Il Gruppo ha potuto offrire un prodotto che, in maniera determinante, contribuisse ad avvicinare l’insegna al vissuto del consumatore e a differenziare i propri assortimenti rispetto a quelli dei competitor. Allo stesso tempo, in un mercato, e soprattutto in un periodo storico così difficile, l’azienda è stata in grado di proporsi come punto di riferimento sul territorio sia per i consumatori, sia per i produttori.

I consumatori hanno potuto riscoprire un prodotto del territorio, una tipicità che in insegne di dimensioni maggiori (o estere) non sempre è possibile trovare, con una garanzia su importanti valori quali come la qualità, la sicurezza, la tracciabilità e l’assenza di OGM. Il progetto rientra in un contesto di Km0 volto a promuovere negli assortimenti dei punti vendita prodotti locali del territorio che percorrono meno strada per arrivare in negozio.

Sull'impresa

Settore: Commercio e Largo consumo Website: www.gabriellispa.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica