HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


CHIMAR

CHIMAR produce imballaggi trasformando legno, compensato, cartone, plastica, accoppiato barriera, per produrre sacchi ingrado di proteggere i prodotti per trasporti di lunga durata.

 

Un premio per tutti, pari ai contributi INPS sospesi
Medolla (Modena)

 

Problema

Con la scossa di terremoto che il 29 maggio 2012 ha colpito l’Emilia, molti stabilimenti industriali della zona hanno subito pesanti danni. L’Inps, nel periodo giugno-novembre 2012, ha per questo disposto la sospensione degli adempimenti e dei versamenti contributivi. Con la retribuzione di dicembre, però, ciascun lavoratore è stato tenuto a restituire all’ente previdenziale tutti i contributi sospesi.

 

Soluzione

Il crollo dello stabilimento CHIMAR di Medolla (MO) ha provocato una grave mancanza di capacità produttiva per l'azienda, che però – grazie alla disponibilità e al lavoro dei dipendenti – è riuscita a farvi fronte aumentando la produzione in altri stabilimenti non danneggiati (attraverso l’apertura di un doppio turno di lavoro). Per ringraziare le proprie persone di questo impegno straordinario, e per evitare che i provvedimenti Inps provocassero per molti  l’azzeramento della busta paga di dicembre, CHIMAR ha premiato tutti i dipendenti con una specie di mensilità aggiuntiva: un’erogazione liberale di pari importo dei contributi INPS sospesi per ciascun dipendente a copertura dell’importo che ognuno avrebbe dovuto restituire con la retribuzione corrisposta il 15 dicembre.

 

Risultati

L'iniziativa implementata da CHIMAR, che vi ha riservato un investimento di circa 200.000 euro, ha migliorato sensibilmente il clima aziendale ed aumentato il senso di appartenenza di tutti i dipendenti. Il progetto ha inoltre avuto un’eco considerevole sulla stampa anche nazionale, rafforzando l'immagine positiva dell'azienda.

Sull'impresa

Settore: Imballaggi Website: www.chimarimballaggi.it/
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica