HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


VIROSAC

Azienda che produce e commercializza sacchetti in plastica e biopolimeri

 

EDU GAME GIOCO EDUCATIVO PER INSEGNARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

 

Problema

Gli strumenti multimediali possono avere un grande potenziale educativo, di sviluppo della creatività e di promozione del dialogo anche sotto forma di gioco.

 

Soluzione

Con la collaborazione di alcuni esperti di programmi educativi, Virosac ha realizzato un progetto denominato “EDU-GAME”, ovvero un gioco cross-platform per piattaforme mobile, web e desktop, scaricabile gratuitamente, con l’obiettivo di promuovere l’educazione alla raccolta differenziata dei rifiuti e di sensibilizzare alle tematiche del riciclo in modo divertente. Attraverso diverse ambientazioni e vari livelli di gioco innovativi e coinvolgenti, sia gli adulti che i bambini possono imparare a riciclare quotidianamente i rifiuti. “EDU-GAME” è un gioco da condividere, che stimola l’osservazione della natura, permette di formare una coscienza ecologica e consente di allargare le proprie conoscenze non solo in tema ambientale ma anche in ambito digitale.

 

Risultati

Attraverso “EDU-GAME” Virosac ha compreso di poter contribuire nello svolgimento della sua attività al benessere del territorio circostante e alla crescita delle persone. “EDU-GAME” sta aumentando la visibilità di Virosac sul mercato quale azienda all’avanguardia e sensibile alle tematiche ambientali. Grandi soddisfazioni stanno arrivando anche dall’esterno, in quanto “EDU-GAME” è stato molto apprezzato ed utilizzato sia dalle scuole, sia nell’ambito di manifestazioni nel territorio. Le persone che hanno preso visione ed hanno giocato hanno avuto la possibilità di imparare la logica della raccolta differenziata e di approfondire qualche curiosità legata ad essa.

Sull'impresa

Settore: Imballaggi Website: www.virosac.com
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica