HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


FERVIVA ROTTAMI

Azienda che commercializza all’ingrosso rottami e metalli ferrosi e non ferrosi

 

LA MAGIA DEL RICICLO E LA SUA VALENZA TERRITORIALE

 

Problema

Ferviva Rottami Srl è una azienda che si occupa della commercializzazione dei rottami ferrosi e non.  Situata nel territorio cuneese, l’azienda opera nel settore ambientale da oltre mezzo secolo. L’attenzione alle problematiche ambientali da sempre costituisce un elemento importante del Dna della famiglia Pellegrino. Il recupero e la valorizzazione dei rifiuti rappresentano la mission dell’impresa e lo sviluppo della società che negli ultimi due anni ha incrementato la forza lavoro di tre addetti arrivando a un organico complessivo di 14 dipendenti. Il progetto individuato a rafforzamento della sostenibilità ambientale riguarda il coinvolgimento dei ragazzi del Liceo artistico Ego Bianchi di Cuneo, attraverso l’istituzione di tre importanti premi dedicati alla creatività dei ragazzi in tema di recupero e riciclo rifiuti.

 

Soluzione

Il percorso prevede il coinvolgimento diretto dei ragazzi/e attraverso il coordinamento dei docenti del Liceo. A rafforzamento dell’iniziativa e per una partecipazione da parte del territorio si è deciso di coinvolgere il Lions Club Borgo San Dalmazzo e Besimauda, che si propone come mission la sostenibilità ambientale ed ecologica all’interno del territorio in cui opera. Il Club, che rappresenta con una certa autorevolezza gli interessi del territorio e in particolare quelli di natura ambientale, assume nel progetto una valenza importante per dare maggiore significato alla creatività che verrà espressa dai ragazzi/e attraverso le loro opere.

Alla fine del percorso verrà allestita, nell’ Auditorium Civico Cav. E. Bertello, di Borgo San Dalmazzo, una mostra permanente di tutte le opere realizzate e una Giuria di esperti d’arte contemporanea selezionerà i migliori significati creativi elaborati.

 

Risultati

Il primo aspetto consiste nell’immagine di un’impresa responsabile sia sotto il profilo ambientale che sociale. Questo aspetto determina una ricaduta positiva sul conto economico stimato in un 3% l’anno (circa 200.000 € ). Un aspetto importante è quello relativo al fatto che attraverso questo percorso si accresce la sensibilità verso l’ambiente all’interno delle strutture aziendali. Gli operai hanno visto i ragazzi all’opera all’interno dei depositi e in un certo qual modo hanno letto in modo diverso le loro fatiche spese nei cicli produttivi di differenziazione. Anche la parte dell’amministrazione d’impresa ne è rimasta influenzata attraverso i contatti con i giovani e il loro coordinamento. Il coinvolgimento del Lions ha contribuito a Ferviva Rottami di entrare in rete con altre aziende i cui titolari e dirigenti sono soci lions. In sintesi possiamo dire una significativa azione di marketing territoriale su un argomento che da una parte fa bene ambientalmente alla collettività coinvolta e dall’altra aiuta una Impresa che ha la sua ragione di esistere collegata al recupero ed al riciclo delle materie prime e seconde. Grazie a queste attività riesce a fare sviluppo ed a creare occupazione duratura e stabile.

Coinvolgere i giovani studenti è sempre un beneficio per le Comunità in cui essi vivono. Rendere consapevoli i ragazzi che il riciclo e la valorizzazione dei rifiuti è un’arte, e non è cosa da poco. Questo aspetto assume poi una valenza alta per il territorio cuneese che si accinge a cambiare le proprie modalità di raccolta. Dalla prossimità su strada a quella del porta a porta. Il progetto avviato, inoltre, coinvolge attraverso le sue varie fasi molti portatori di interesse locali. Gli studenti, i professori del Liceo, i soci Lions, le Amministrazioni Comunali, gli esperti d’arte contemporanea e poi in ultimo, ma non d’importanza, i cittadini del territorio.

Sull'impresa

Settore: Altre industrie manifatturiere Website: www.ferviva.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica