HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


HERA

SocietÓ di produzione e servizi energia elettrica

 

Hera2O
Bologna (Bologna)

 

Problema
L’Italia è il primo paese al mondo per consumo di acqua minerale in bottiglia (196 litri a testa nel 2006). Un’abitudine, questa, che genera danni ambientali di preoccupante portata: basti pensare all’enorme quantità di petrolio e all’ingente volume di CO2 necessari per la produzione delle bottiglie. Senza contare che l'imbottigliamento e la distribuzione delle stesse sono in assoluto i sistemi meno efficienti al mondo per la distribuzione dell'acqua.

 

Soluzione
Nell’aprile 2008 Hera ha avviato il progetto Hera2O con lo scopo di sensibilizzare sull’affidabilità dell’acqua di rubinetto e di promuoverne l’uso tra i lavoratori. In collaborazione con Adriatica Acque (società partecipata del Gruppo), Hera ha dunque installato 6 erogatori nelle 5 mense interne ed altri 65 presso uffici, sale riunioni e sportelli clienti. Gli erogatori forniscono acqua refrigerata, liscia o gassata, senza alterarne le proprietà.All’avvio del progetto l’Amministratore Delegato ha inoltrato una mail a tutti i dipendenti per spiegare il senso dell’iniziativa e favorirne la buona riuscita, responsabilizzando ciascun lavoratore a farsi interprete primario di un’azione che discende direttamente dalle politiche gestionali del Gruppo.La campagna di comunicazione interna per l’avvio del progetto ha visto: l’ideazione del logo Hera2O, l’elaborazione sia di locandine e volantini informativi che di tovagliette per mensa riportanti dati sulla qualità dell’acqua di rete, l’apposizione del logo identificativo sui sottobicchieri e le caraffe nelle sale riunioni, l’invio di mail periodiche sullo stato di avanzamento del progetto, la diffusione di notizie dedicate sulla TV aziendale e sulla Intranet, l’elaborazione di articoli esplicativi attraverso l’House Organ.                              

Hera, con questa azione di sensibilizzazione e promozione dell’uso dell’acqua di rete, ha investito i propri dipendenti del ruolo di interpreti ed “esempi” di un corretto comportamento di fronte agli stessi clienti e all’intera comunità locale.

La campagna Hera2O è stata presente, con l’installazione delle macchine e la distribuzione di materiale informativo, in numerose fiere ed eventi a forte valenza di sostenibilità ambientale; tra questi: il Congresso mondiale del Biologico a Modena, “Ravenna 2008” ed “Ecomondo”.

È stato infine sottoscritto un accordo con Legambiente Turismo per il noleggio degli erogatori a condizioni agevolate da parte delle strutture ricettive e turistiche aderenti al progetto “Consigliato per l’impegno in difesa dell’ambiente”, mirato allo sviluppo del turismo sostenibile.

 

Risultati
Il progetto Hera2O ha reso possibile (dati aggiornati al 31 dicembre 2008) l’accesso ad acqua di rete refrigerata, liscia o gasata, a circa il 60% dei dipendenti del Gruppo (obiettivo prefissato era raggiungerne, entro quella data, almeno il 50%).A novembre 2008 è stato inoltre avviato, nell’ambito di una tesi di laurea in ingegneria ambientale, uno studio per la quantificazione del risparmio energetico conseguente l’utilizzo di acqua di rete – attraverso l’installazione di erogatori Hera2O - in sostituzione all’acqua minerale in bottiglia. Le conclusioni della tesi hanno testimoniato un calo dei consumi energetici superiore al 97%, riconducibile alla mancata produzione di PET per le bottiglie e alla cancellazione dei trasporti dalle sorgenti alle sedi aziendali. È stato infatti calcolato un risparmio reale di circa 10 tep, che si prevede diventino 17 nel 2009. Nell’indagine di soddisfazione sulle mense aziendali realizzata a maggio, i dipendenti hanno mostrato apprezzamento verso l’iniziativa (voto di 7,7 su 10). Infatti, pur in presenza della scelta di lasciare la disponibilità della minerale nelle mense, sono state consumate nei nove mesi del progetto circa 40.000 bottigliette di acqua minerale in meno. La presenza degli erogatori negli eventi pubblici ha riscontrato un elevato gradimento tra i visitatori e gli amministratori locali interessati, con un ritorno di immagine positivo sul Gruppo.

Sull'impresa

Settore: Energia, gas, acqua Website: www.gruppohera.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica