HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


COOP ADRIATICA

Cooperativa di consumatori del gruppo Coop, che opera in Emilia Romagna, Veneto, Marche e Abruzzo

 

Brutti ma buoni

 

Problema
Il tema dello smaltimento degli scarti e della riduzione degli sprechi assume sempre più rilevanza. Questo problema ha un notevole peso nel settore alimentare, sia per le aziende di ristorazione, sia presso i punti vendita della Grande Distribuzione che spesso si trovano a dover fronteggiare una certa mole di cibi non più vendibili poiché vicini alla data di scadenza oppure a causa di confezioni danneggiate. Si deve dunque cercare di implementare azioni volte al recupero di tali prodotti in modo tale che possano costituire un qualcosa di socialmente utile anziché diventare rifiuti.

 

Soluzione
Coop Adriatica, cooperativa di consumatori, ha avviato da alcuni anni un’attività denominata “Brutti ma buoni”, che consiste nel recupero dei prodotti alimentari prossimi alla scadenza o con lievi imperfezioni nell’aspetto o nella confezione esterna. Pur essendo ancora buoni e sicuri, tali cibi non sono più vendibili presso i negozi Coop. Si è dunque scelto di raccoglierli dai vari reparti e di consegnarli ad associazioni che accolgono e assistono le persone bisognose. Le organizzazioni con cui la Cooperativa collabora vengono selezionate grazie all’ausilio di soci volontari che conoscono il territorio. Tra i requisiti che devono essere posseduti dalle associazioni vi sono la disponibilità a ritirare la merce in giorni ed orari predefiniti e la possibilità di utilizzarla per cucinare i pasti all’interno delle proprie strutture. Il tutto avviene nel rigoroso rispetto delle normative igienico sanitarie e fiscali, in modo da offrire piena garanzia alle persone destinatarie degli alimenti.La parte di prodotti non idonea all’alimentazione umana viene invece donata ad associazioni per la cura degli animali.Oltre al beneficio sociale ed economico, è evidente il vantaggio in termini di ricaduta ambientale: il recupero di ingenti quantitativi di merce, altrimenti destinati a diventare rifiuti, riduce l’inquinamento legato al loro trasporto e smaltimento. “Brutti ma buoni”, per le sue caratteristiche, si configura quindi come un progetto emblematico nell’ambito della sostenibilità, perseguendo in modo congiunto obiettivi sociali, ambientali ed economici.

 

Risultati
I punti vendita coinvolti nell’attività di recupero dei prodotti alimentari a fini sociali ad oggi sono 43. Nel 2007, l’iniziativa ha portato alla raccolta di 654 tonnellate di alimenti che hanno consentito alle 95 associazioni coinvolte  di servire ogni giorno i pasti alle persone assistite che complessivamente sono state oltre 5000. Inoltre sono state sfamate alcune centinaia di animali ospiti di canili e rifugi. Gli aiuti hanno consentito alle persone in difficoltà di godere di un’alimentazione varia e di qualità e allo stesso tempo hanno permesso alle organizzazioni coinvolte, grazie al risparmio generato (circa 2,3 milioni di euro), di destinare le proprie risorse allo sviluppo e alla manutenzione delle strutture di accoglienza.

Sull'impresa

Settore: Commercio e Largo consumo Website: www.adriatica.e-coop.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica