HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


ENEL

SocietÓ di produzione di energia elettrica

 

PlayEnergy

 

Problema
Ben il 45% dei consumi energetici nazionali è causato dagli sprechi causati dalle case inefficienti, poco coibentate dal freddo o progettate in modo da non tenere in conto il risparmio energetico.L'efficienza energetica "in casa" potrebbe, inoltre, ridurre del 20% le emissioni di gas serra, ben oltre quanto richiesto dai restrittivi parametri di Kyoto.

 

Soluzione
Nato nel 2003, PlayEnergy è il progetto educativo internazionale di Enel che accompagna gli studenti di 10 Paesi alla scoperta del mondo dell'energia e della scienza.Il progetto prevede la distribuzione gratuita alle scuole di un kit didattico declinato in tre soluzioni a seconda del grado di scuola a cui è destinato: Energia Fantastica per le Scuole Primarie, Energia Creativa per le Scuole Secondarie di 1° Grado e Energia Illuminata per le Scuole Secondarie di 2° Grado.Gli eventi sul territorio, i convegni scientifici, il master, il tour dell’energia e il concorso “Sulle Tracce dell’Energia” sono le iniziative collegate al progetto pensate per approfondire tematiche di grande attualità e per stimolare il confronto tra gli studenti e autorevoli personalità del mondo scientifico. Il progetto PlayEnergy s’inserisce perfettamente nel piano di comunicazione dell’azienda perché, oltre a stabilire un contatto costante con interlocutori quali istituzioni, opinione pubblica, clienti, investitori; permette di promuovere la relazione con gli stakeholder e gli opinionisti. Inoltre, attraverso i gemellaggi, favorisce il contatto fra le scuole dei Paesi in cui Enel è presente e offre occasioni di confronto su tematiche dell’ambiente e della scienza. Contribuisce alla divulgazione scientifica e promuove la Responsabilità sociale d’impresa dell’azienda.

 

Risultati
L’edizione 2008-2009 ha conseguito dei buoni risultati: dieci Stati sono risultati coinvolti (Italia, Romania, Slovacchia, Russia, Bulgaria, Guatemala, Cile, Panama, Costa Rica, USA) e gli studenti; 434.000 studenti coinvolti; 65.000 ragazzi registrati al sito; 95.300 studenti hanno partecipato al concorso; 2.660 idee ecosostenibili sono state presentate al concorso; 13.300 kit distribuiti (di cui 10.000 in Italia); 7.500 scuole coinvolte. In Italia 45.000 studenti hanno visitato gli impianti e incontrato gli esperti Enel.Grazie al progetto, Enel è stata così in grado di instaurare una relazione diretta e istituzionale con gli insegnanti, gli studenti e quindi le loro famiglie, direttamente sul territorio.

Sull'impresa

Settore: Energia, gas, acqua  
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica