HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


BANCA POPOLARE DI SONDRIO

Istituto bancario

 

Rimesse emigrati: un caso di Social Banking

 

Problema
Il fenomeno della migrazione in Italia di lavoratori stranieri è oggetto di costante attenzione che si esprime nell'analisi delle esigenze e dei bisogni emergenti di questa "nuova classe sociale". I lavoratori provenienti dai Paesi in via di sviluppo manifestano due differenti propensioni: l'accumulo di risorse finanziarie di cui poter usufruire in un momento futuro, nel paese d’origine e il desiderio di integrazione nel tessuto socio-economico del territorio di nuovo insediamento.
L’azione di bancarizzazione, intesa come inclusione finanziaria, sia nei contesti di origine, sia nei contesti di destinazione è stata, da più parti, individuata come elemento cardine dell'integrazione socio-economica dei migranti. In tale ambito si assiste a una domanda di servizi bancari variegata, ma non sempre ben soddisfatta. Le difficoltà di accesso ai servizi delle istituzioni creditizie inducono spesso i migranti a rivolgersi a strutture o organizzazioni che erogano servizi disomogenei e non adeguati, talvolta caratterizzati da costi eccessivi.

 

Soluzione
Il top management di BPS ha manifestato interesse nei confronti di queste tematiche, chiedendo al Servizio Internazionale, la business unit aziendale che si occupa della progettazione e gestione dei servizi con le controparti estere, di analizzare e realizzare servizi dedicati. Il Servizio Internazionale ha analizzato il mercato individuando nei lavoratori emigrati un target di clientela che manifestava il desiderio di imbattersi in realtà bancarie capaci di comprendere i bisogni e soddisfare le esigenze latenti. A tal fine sono stati realizzati prodotti e servizi inquadrati in un nuovo modello di business denominato social banking.
In tale modello assumono particolare significatività:
- la rimessa emigrati che consiste nel trasferimento del danaro dall’Italia al Paese destinatario indicato dal lavoratore. A tal fine la banca ha definito speciali accordi con alcune banche dei Paesi di destinazione (Albania, Brasile, Ecuador, Moldavia, Perù, Romania, Senegal, Sri Lanka, Ucraina).
E proprio grazie a tali partnership, il servizio offerto ha potuto raggiungere livelli di eccellenza. Tutto ciò avviene in tempi ristretti e con costi molto competitivi (pari a circa 1/3 di quanto richiesto dai servizi di money transfer “tradizionali”). Il servizio ha riscosso un notevole successo nel corso del 2005, originando un buon volume di transazioni con un tasso di crescita esplosivo rispetto agli anni precedenti.
- Al servizio di rimesse emigrati si è, quindi, affiancato uno strumento integrativo: un prodotto che vanta caratteristiche avanzate in termini di semplicità e di trasparenza: WORKinITALY. Tale strumento, lanciato nel 2004, è un conto corrente destinato ai cittadini extracomunitari, corredato da strumenti e servizi quali operazioni di cambio, acquisto di carte telefoniche, carte di pagamento prepagate, etc.
- L'offerta è stata, infine, completata da interventi organizzativo-strutturali che sono sfociati nell'apertura di due sportelli multi-etnici a Roma e Brescia, città caratterizzate da un cospicuo flusso migratorio. I cittadini stranieri possono accedervi direttamente, senza passare attraverso le classiche barriere di controllo delle banche, e vi trovano disponibile un ben definito numero di servizi, appositamente studiati per il loro specifico segmento. Al fine di presidiare in modo ottimale l’operatività, è stato attivato, in via sperimentale, un accordo con una banca corrispondente in Senagal: grazie a tale accordo si è provveduto a distaccare, presso i predetti sportelli, dei dipendenti senegalesi; costoro, grazie a un periodo di formazione effettuato presso il Servizio Internazionale, hanno potuto approfondire la conoscenza dei principali prodotti offerti agli emigrati dal BPS.
Nel corso del 2004, non appena i prodotti e servizi sono stati considerati stabili, si è avviata la promozione di seminari presso le maggiori filiali della banca a cui hanno partecipato circa 200 dipendenti di front line. Lo scopo dei seminari, oltre a presentare i prodotti disponibili, consisteva nel sensibilizzare gli operatori sulle tematiche della migrazione e dell’importanza all’accesso dei cittadini stranieri ai servizi bancari, per evitarne l’esclusione finanziaria favorendo, così, l’integrazione nella realtà sociale ove soggiornano. Il personale viene aggiornato costantemente.
In tale progetto risulta fondamentale la componente di comunicazione e il ricorso a canali adeguati. Nel biennio 2004 e 2005 sono state sviluppate, infatti, azioni di comunicazione interna per diffondere la conoscenza del servizio presso i dipendenti dell’istituto. Parallelamente sono state lanciate, a carattere sperimentale, alcune azioni di comunicazione basate su incontri con associazioni di migranti e organizzazioni non governative al fine di promuovere i servizi.

 

Risultati
Rimesse emigrati ha riscosso un successo di rilevanza tale che il servizio viene ora utilizzato - appoggiandosi alla Banca Popolare di Sondrio-– da società esterne di money transfer e da banche italiane corrispondenti per soddisfare le esigenze espresse dalla clientela immigrata. Questo permette a BPS di accrescere la propria forza contrattuale e di acquisire un’esperienza significativa sui mercati internazionali generando flussi consistenti verso le banche estere corrispondenti, conseguendo economie di scala di tutto rispetto. Il che si riflette positivamente sulla qualità del servizio e sui suoi costi sempre più competitivi.
L’impegno della banca a favore degli emigrati è stato premiato dalla Caritas Italiana con la quale si è instaurata una collaborazione volta a diffondere l’iniziativa presso le sue sedi diocesane. In particolare, la banca è stata invitata a presentare, presso il nostro Parlamento, il progetto di sviluppo riguardo alle Rimesse emigrati in Sri Lanka, come iniziativa - unica nel suo genere - nata dall’esigenza di ricostruzione del paese, in seguito agli eventi catastrofici occorsi nel 2004.
Inoltre è da sottolineare l’apprezzamento dei clienti che si avvicinano per la prima volta ai servizi bancari e prontamente ne apprezzano le caratteristiche di facilità e di flessibilità.

Sull'impresa

Settore: Banche, Finanza e Assicurazioni Website: www.poposo.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica