HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


AVON COSMETICS

Società attiva nel settore cosmetico

 

   

Sodalitas Social Award

Premio Sodalitas Social Award
Finalista
Anno: 2004

“Avon Breast Cancer Crusade”

 

Problema
Avon ha scelto di investire nella lotta contro il tumore al seno.
Una focalizzazione su un tema prettamente femminile come lo è l’azienda.
Infatti Avon si autodefinisce “The Company for women”, cioè l’azienda che meglio capisce e soddisfa le esigenze di prodotto, di servizio e di realizzazione personale di ogni donna.
Fondata nel 1886, da sempre Avon sviluppa e migliora la vita delle donne.
“Avon Breast Cancer Crusade” è la crociata internazionale contro il tumore al seno. Con la creazione del “Fondo mondiale per la salute delle donne” nel 1992, Avon è diventata il maggior sostenitore al mondo della lotta contro il tumore al seno.
Il Fondo coinvolge 34 Paesi in programmi di sensibilizzazione, supporto medico e psicologico. Dalla sua nascita il Fondo ha raccolto e devoluto più di 250 milioni di dollari.
Tutta la struttura è coinvolta in questo progetto, dal Top Management ai clienti.
Avon Italia ha nel proprio Presidente, la Dottoressa Anna Segatti, il primo promotore di tutte le attività.
Il Presidente, assieme ai suoi più stretti collaboratori, sceglie, promuove e intrattiene le relazioni con i partner nonprofit da finanziare.

 

Soluzione
L’impegno di Avon verso le donne è, da sempre, coerente, visibile ed incondizionato.
Avon Italia, sul versante umanitario e sociale, ha scelto di impegnarsi attivamente nella lotta contro il tumore al seno con le seguenti attività:
· dal 1998 in Italia (e nel mondo) si tiene "Avon Running", un evento sportivo che ogni anno a Milano, a maggio, coinvolge migliaia di donne. Atlete professioniste e non, si riuniscono per correre in nome dello sport e della solidarietà, per promuovere il mantenimento di un buon stile di vita, per sensibilizzare sulla lotta contro il tumore al seno
· il progetto Europa Donna, con il quale l’azienda si fece promotrice, insieme ad altre imprese, di un’imponente raccolta di firme per sensibilizzare il parlamento italiano ed europeo a sostegno delle attività di prevenzione dei tumori al seno
· il progetto Tamoxifen con la sperimentazione di un farmaco per la prevenzione dei tumori al seno
· destinando fondi alla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, per finanziare borse di studio per la specializzazione di giovani medici nella prevenzione e cura dei tumori femminili
· celebrando il “Day of Commitment” il 17 settembre 2002, in tutte le Avon del mondo. Durante la giornata dell’impegno, Avon Italia ha presentato alla stampa i risultati ottenuti organizzando un evento speciale: l’anteprima di una straordinaria mostra che ha portato in Italia 10 opere di Andy Warhol mai viste nel nostro paese. Dieci ritratti di donne americane che hanno lasciato un segno del loro operato nella nostra società (come ad esempio Peggy Guggenheim e Liza Minnelli). Al vernissage erano presenti anche nomi prestigiosi tra cui il noto oncologo Prof. Umberto Veronesi. In questa occasione l’azienda ha donato all’Istituto Europeo di Oncologia, in ricordo di Marisa Brambilla Presidente Avon Italia dal marzo 1994 fino a luglio 2002, recentemente scomparsa, fondi per finanziare un innovativo progetto di ricerca per la diagnosi precoce del tumore al seno: “Identificazione di cellule atipiche attraverso il lavaggio dei dotti galattofori in donne ad alto rischio di tumore al seno”. La serata si è conclusa con il lancio di 1.000 palloncini rosa nei cieli di Milano ai quali erano stati legati bigliettini con messaggi dedicati a tutte le donne
· finanziando 10 master in Senologia, presso l’Istituto Europeo di Oncologia, per la specializzazione di medici provenienti da tutta Italia
· organizzando l’Avon Day presso l’Istituto Europeo di Oncologia, per far conoscere ai dipendenti dello IEO l’azienda che sostiene l’Istituto
· donando a 50 dipendenti Avon donne una mammografia/ecografia ed una visita senologica, sempre presso lo IEO
· sponsorizzando la ANDOS a Trieste durante la “Barcolana Sailing Show”
· vendendo, durante l’Avon Running, 1120 spille per un totale raccolto di 2.240€
Nel 2004 Avon ha finanziato il progetto della mastectomia Nipple Sparing dell’Istituto Europeo di Oncologia. Si tratta di un progetto innovativo relativo alla chirurgia conservativa del seno che consente, in casi selezionati di pazienti candidate a mastectomia, la conservazione del complesso areola-capezzolo. L’azienda ha deciso, per la prima volta, di devolvere l’intero ricavato delle quote di iscrizione della settima edizione di Avon Running per un totale di 44.650 euro, e durante il mese di marzo, metà della quota di iscrizione delle persone che iniziarono l’attività di Presentatrici. A 40 dipendenti Avon donne è stata data la possibilità di usufruire di una visita senologica gratuita, presso la sede aziendale. Inoltre è stata devoluta una quota di fondi alla ANDOSITALIA, di cui il Presidente di Avon è Presidente onorario, e la attività dell’associazione sono state promosse con le dipendenti, Presentatrici e clienti Avon.
Avon sensibilizza e coinvolge tutta la propria struttura nel raggiungimento di questi obiettivi.
Infatti la forza vendita è protagonista in quanto la maggior parte dei fondi viene raccolta attraverso la vendita di particolari prodotti il cui ricavato, detratti i puri costi, viene interamente devoluto. Queste attività vengono promosse e chiaramente dichiarate sugli strumenti di comunicazione (catalogo di vendita rivolto al consumatore) sia nella fase di promozione che a consuntivo con la pubblicazione dei risultati raggiunti e dei destinatari dei fondi raccolti.
Importante sottolineare come le Presentatrici (43.000 in Italia) promuovono e vendono l’oggetto in questione sapendo che non ne avranno alcun ricavo ma con l’unico intento di contribuire alla causa sociale. Anche i dipendenti interni contribuiscono acquistando gli stessi oggetti per sè e per i propri familiari e amici, presso il negozio aziendale.
L’informazione sulle attività e sui risultati conseguiti è costante, attraverso poster, e-mail, newsletter e durante riunioni aziendali. L’informazione ai media avviene attraverso comunicati stampa e conferenze stampa dedicate. Spesso sono stati pubblicati redazionali o articoli informativi su numerosi quotidiani e settimanali.

 

Risultati
I risultati ottenuti a livello umano sono stati sorprendenti. Tutte le dipendenti, Presentatrici e Clienti Avon si sono spontaneamente impegnate in questo progetto, consapevoli di dare il loro contributo a supporto della lotta ad una malattia molto diffusa, che spesso le ha toccate direttamente o all’interno della propria cerchia di conoscenze. Inoltre Andrea Jung, il Chairman e Chief Executive Officer, ha dichiarato: attraverso le attività finanziate abbiamo avuto un notevole impatto a livello mondiale sulla cura delle pazienti e sulla loro conoscenza del male.
Quest’anno Avon Italia ha deciso, per la prima volta, di partecipare all’indagine organizzata da Great Place to Work Institute, società che svolge indagini sul clima aziendale, analizzando 600 aziende su un data base di 2000, stilando poi una classifica delle 35 aziende ideali nelle quali lavorare. Avon Italia si è classificata al 24° posto, anche grazie alle attività di CSR svolte.
Inoltre, l’Istituto Europeo di Oncologia si è classificato al 21° posto. Nel 2004 il totale devoluto a questo istituto è di 269.650 euro.

Sull'impresa

Settore: Cosmetico Website: www.avon.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica