HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


IPAB CASA INSIEME

Istituzione con finalitÓ di assistenza sociale

 

Servizio di assistenza domiciliare e stimolazione cognitiva a persone colpite da demenza (servizio specialistico)

 

Problema
I malati che soffrono di demenza ed i loro familiari si trovano spesso in condizione di solitudine, soprattutto quando il malato vive in casa. L’assistenza specialistica a domicilio, che può essere utile per fornire stimolazione ed interventi specializzati adeguati alle capacità residue cognitive, funzionali, sociali e motorie e che può sostenere il familiare offrendo informazioni e supporto psicologico per gestire al meglio se stessi ed il malato, purtroppo non sempre è possibile.

 

Soluzione
L’IPAB, dopo l’esperienza collaudata e la formazione permanente attivata grazie ai Nuclei Speciali per malati di demenza, ha voluto portare il metodo gentlecare nell’ambito domiciliare, al fine di esemplificare una modalità di approccio al malato funzionale anche al familiare. L’IPAB ha aperto un dialogo sulle problematiche legate all’Alzheimer grazie al rapporto con la Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena, che ha completamente finanziato l’attività domiciliare, provare la funzionalità di determinare strategie, registrare le criticità e, quindi, studiarne le soluzioni e registrarne i risultati. Fondamentale è stata anche la collaborazione con gli Enti Pubblici e Privati e quella con la Regione Emilia Romagna. Il personale di IPAB Casa Insieme ha avuto un ruolo fondamentale sia nella definizione dei piani di intervento individualizzati per i malati e le loro famiglie, sia nel promuovere il servizio. L’IPAB ha investito nel Servizio non solo attraverso la selezione e la formazione di Operatori domiciliari specializzati, ma anche investendo nella formazione degli addetti amministrativi, consentendo l’approfondimento di pratiche e percorsi che meglio si adattano alla flessibilità che il Servizio Specialistico ha richiesto. L’IPAB, inoltre, ha, negli anni, rafforzato la sua campagna di ricerca fondi per l’Alzheimer con campagne di sensibilizzazione sulla malattia. L’IPAB, infine, si è attivata incontrando i partner pubblici e privati del territorio proprio nelle loro sedi e cercando di individuare aspettative ed interessi degli interlocutori al fine di modulare le attività caratteristiche del Servizio Specialistico in base ai bisogni del territorio.

 

Risultati
Grazie al progetto, i malati hanno risvegliato l’interesse verso alcuni stimoli, hanno ridotto la frequenza di comportamenti inadeguati, hanno modificato il tono dell’umore, in senso positivo, in presenza dell’operatore e hanno recuperato alcune capacità funzionali. Agli operatori sono state delegate alcune attività di gestione del malato. Sicuramente la considerazione nei confronti dei Servizi Socio/Assistenziali da chi ha usufruito del servizio è migliorata e la maggior parte delle persone si è dichiarata soddisfatta di averlo utilizzato.

Sull'impresa

Settore: SanitÓ e servizi sociali  
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica