HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


COMITATO PER L’ORG.DEI GIOCHI OLIMPICI TORINO 2006

Fondazione di diritto privato senza fine di lucro, con il compito di organizzare i Giochi Olimpici e Paraolimpici Invernali 2006

 

Programma Ambiente

 

Problema
TOROC (acronimo di Torino Organising Committee for the XX Olympic Winter Games, in italiano Comitato per l’Organizzazione dei XX Giochi Olimpici Invernali) è una fondazione di diritto privato senza fini di lucro che si finanzia con investimenti privati di aziende sponsor e con i diritti televisivi, amministrata da membri espressi dalle parti che svolgono un ruolo significativo nell’organizzazione dei Giochi: Comune di Torino, Provincia di Torino, Regione Piemonte, Comunità Montane, CONI e Federazioni Sportive. Comune di Torino e CONI hanno firmato l’Host City Contract.
Fin dagli inizi della propria attività, TOROC ha fatto propri i tre valori posti dal CIO a fondamento dell’Olimpismo: Sport, Cultura e Ambiente.
L’impegno relativo al terzo di questi pilastri olimpici, l’Ambiente, si è concretizzato in un insieme di attività legalmente vincolanti (tra le quali, in primo luogo, la Valutazione Ambientale Strategica- VAS, cui il Programma Olimpico è sottoposto), e di progetti intrapresi in modo volontario.

 

Soluzione
L’impegno volontario di TOROC è stato formalizzato dapprima in fase di candidatura ai Giochi, attraverso il Piano di azione ambientale (documento che descriveva i progetti ambientali che il Comitato avrebbe sviluppato in casi di assegnazione dell’Evento Olimpico) e poi, nel maggio 2002, nella Carta degli Intenti. Quest’ultimo documento stabilisce i criteri etici e ambientali ai quali le politiche e attività TOROC fanno riferimento. E’ il frutto di un tavolo di lavoro (il Comitato dei Valori) attorno al quale TOROC ha chiamato a sedere rappresentanti del mondo delle Organizzazioni internazionali, delle Organizzazioni non governative, datoriali e sindacali.
La Carta degli Intenti, dunque, non solo è essa stessa il frutto di un momento strutturato di partnership, ma è, con la Politica Ambientale ratificata dal Presidente del TOROC nel Maggio 2003, il fondamento sul quale è costruito l’intero Programma Ambiente TOROC.
Lo strumento gestionale attraverso cui si realizza l’approccio sistemico è il Sistema di Gestione Ambientale (SGA). Grazie ad esso TOROC è in grado di conoscere, prevenire, controllare e gestire gli impatti ambientali derivanti dalle proprie attività, e di dialogare in modo strutturato con i propri interlocutori esterni. Nel corso del 2004 TOROC ha ottenuto la certificazione del proprio SGA ai sensi della norma internazionale ISO 14001:1996 e la registrazione ai sensi del regolamento della Comunità Europea CE 761/2001 (Environmental Management and Audit Scheme - EMAS). Questo secondo standard premia in particolare, con la Dichiarazione Ambientale, l’impegno profuso dall’organizzazione per la comunicazione (interna ed esterna).
TOROC si è dotato (prevedendone formalmente la presenza nel proprio Statuto) di un’apposita Assemblea Consultiva Ambientale costituita da rappresentanze degli Enti locali e di quelle Associazioni Ambientaliste, riconosciute dal Ministero dell’Ambiente, più rappresentative a livello nazionale.
Relativamente agli Stakeholder interni, nell’ambito del SGA sono previste, per i dipendenti TOROC, attività di coinvolgimento e formazione ambientale, che riguardano sia la vita d’ufficio in senso stretto, sia la buone pratiche nella vita quotidiana.
E’ stato sviluppato un opuscolo L’Ambiente tienilo a mente, che sensibilizza e chiede l’adesione a buone pratiche sulla riduzione delle emissioni di CO2 che derivano dalle azioni quotidiane (tragitto casa-lavoro, risparmio energetico, di risorse idriche, ecc.)
TOROC ha stabilito obiettivi ambientali che coinvolgono le attività e le relazioni con i partner commerciali dell’evento Olimpico, ovvero le Aziende Sponsor e i Fornitori di beni e servizi e si impegna attivamente per la diffusione di tali strumenti presso istituzioni e altri soggetti attivi sul territorio.
Con il duplice intento di promuovere nei confronti degli sponsor i principi di sostenibilità del Movimento Olimpico e di valorizzare le azioni dei partner già attivi sul tema, il Comitato ha sviluppato il progetto Sponsor e Sostenibilità e ideato il logo Ambiente 2006. Il logo Ambiente 2006 può essere richiesto ed ottenuto, previa verifica, da tutti gli sponsor e licenziatari dei Giochi Olimpici, su base volontaria e indipendentemente dalla tipologia di sponsorship fino al termine dell’evento.
TOROC collabora attivamente a programmi internazionali sviluppati congiuntamente alla DG Ambiente della Commissione Europea e all’UNEP (United Nations Environment Programme).
Per quanto riguarda la Commissione Europea, oltre alle Linee guida per l’applicazione di EMAS agli eventi sportivi e al progetto di diffusione del marchio Ecolabel del servizio turistico alberghiero, TOROC prende principalmente parte a iniziative di comunicazione, sensibilizzazione e promozione dei SGA.
TOROC ha preso parte al progetto di realizzazione del museo A come Ambiente dedicato alle tematiche ambientali, contribuendo all’allestimento di una sezione specifica relativa al rapporto tra Olimpiadi e Ambiente. Questo progetto è frutto della collaborazione di TOROC con i soggetti promotori, tra i quali spiccano Comune e Provincia di Torino, Regione Piemonte, AMIAT, COREPLA, SMAT, CIAL, COMIECO, GTT, COOP.
TOROC ha sviluppato un progetto educativo che coinvolge le scuole di 56 Direzioni Didattiche dei comuni olimpici. Il progetto comprende sezioni formative tra le quali una dedicata all’ambiente e prevede il progressivo coinvolgimento del corpo docente e, successivamente, degli studenti.
Per descrivere le politiche e i progetti intrapresi in campo ambientale e sociale TOROC ha sviluppato il progetto Rapporto di Sostenibilità: un’attività di rendicontazione annuale, destinata ai soggetti coinvolti a diverso titolo nell’evento olimpico, delle iniziative che concretizzano gli impegni assunti con l’adozione della Carta degli Intenti.

 

Risultati
Il Programma Ambiente sviluppato da TOROC ha permesso di ottenere, già nel 2004, i primi risultati in termini di performance dell’organizzazione, di sensibilizzazione del personale, di coinvolgimento dei soggetti attivi sul territorio Olimpico.
Il Programma Ambiente, infatti, è fondato sull’impiego dei più innovativi strumenti di gestione, che si inseriscono a pieno nell’emergente orientamento di politica ambientale di stampo europeo. Alcuni di questi, come la VAS, sono applicati per la prima volta, per obbligo di legge, in Italia o, come il SGA, sono applicati per la prima volta ad una Olimpiade. L’utilizzo di questi strumenti ha permesso di tenere costantemente sotto controllo l’impatto ambientale esterno di TOROC sul territorio e, in molti casi, di migliorare le performance ambientali interne. I questo modo, TOROC ha limitato e, ove possibile, eliminato, il costo sociale delle proprie attività che altrimenti rimarrebbe a carico della comunità.
Il Programma Ambiente ha permesso di creare reti di soggetti pubblici e privati, appartenenti principalmente al livello locale, ma anche nazionale e internazionale, che convergono sul sostegno di specifici progetti di gestione ambientale, condividendone l’approccio, gli obiettivi e gli strumenti.

Sull'impresa

Settore: Attività ricreative, culturali e sportive Website: www.torino2006.org
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica