HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


IKEA ITALIA RETAIL

Gruppo svedese che distribuisce prodotti per la casa e l'ufficio

 

La casa dell’acqua
Carugate (Milano)

 

Problema

L'Italia è il Paese con il maggior consumo di acqua minerale nel mondo, il che genera conseguenze economiche ed ambientali non trascurabili: basti considerare l'uso di bottiglie di plastica usa e getta, l’ingente quantità di petrolio necessaria per fabbricarle, i camion da utilizzare per trasportarle e le relative emissioni in atmosfera, le risorse richieste per smaltirle. Diffondere il consumo dell’acqua pubblica – costantemente monitorata, dunque sicura – potrebbe rappresentare una svolta preziosa, oltre che economicamente vantaggiosa, per l’intera collettività e per l’ambiente.

 

Soluzione

Il progetto “La casa dell’acqua” si è concretizzato nella realizzazione – al di fuori degli stabilimenti di Carugate, Corsico e San Giuliano Milanese (Milano) – di altrettanti impianti da cui è possibile attingere gratuitamente acqua naturale e frizzante. Essendo collocate nei parcheggi dei negozi IKEA, queste strutture sono raggiungibili ed utilizzabili da chiunque, senza che risulti necessario effettuare acquisti all’interno dei punti vendita. L’azienda ha promosso questa iniziativa allo scopo di offrire alla propria clientela e alla collettività un servizio in grado di generare un risparmio economico per le famiglie e di aiutare l’ambiente riducendo la produzione di plastica e le emissioni di anidride carbonica. Alla base del progetto “La casa dell’acqua” c’è – da parte di IKEA – l’intento di valorizzare l’acqua dell’acquedotto, che nel mese di giugno 2010 l’azienda ha promosso in tutti i propri negozi attraverso una campagna di sensibilizzazione in collaborazione con Legambiente. Nello specifico, per ciascuna bottiglia di vetro SLOM venduta a prezzo scontato, dal 5 al 20 giugno 2010 IKEA ha donato 0,20€ a Legambiente per il progetto di recupero del fiume Lambro.

 

Risultati

Dal mese di settembre 2010, quando sono state inaugurate contemporaneamente le tre case dell’acqua nei negozi milanesi, sono stati prelevati dai consumatori 130.000 litri di acqua a Carugate, 105.000 a San Giuliano e 40.000 a Corsico. Tale azione ha generato per le famiglie un risparmio quantificato in circa 300 euro all’anno e in 500 bottiglie di plastica come rifiuto. L’implementazione del progetto “La casa dell’acqua” è stato accolto in modo positivo dalle comunità locali. Per questo motivo l’obiettivo a lungo termine di IKEA è quello di introdurre questo servizio aggiuntivo per visitatori e collaboratori in tutti gli store italiani. Anche tra i dipendenti l’impegno ambientale dell’azienda è stato accolto positivamente: Voice, l’indagine annuale sul clima di lavoro in IKEA cui nell’ultimo anno ha aderito il 92% dei collaboratori, ha infatti messo in luce che il 92% dei collaboratori reputa importante l’impegno sociale e ambientale sia per l’attività che per i clienti, mentre l’85% degli intervistati reputa come anche propria la responsabilità di contribuire agli obiettivi sociali e ambientali di IKEA.

Sull'impresa

Settore: Fabbricazione/distribuzione di mobili Website: www.ikea.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica