HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


NOVO NORDISK FARMACEUTICI

Opera nel settore farmaceutico

 

Programma cLEAN per l’abbattimento dei livelli di CO2

 

Problema
Ogni giorno in Italia vengono emesse un milione e mezzo di tonnellate di CO2. Una situazione in cui sono implicate le industrie, il sistema dei trasporti, gli edifici, le centrali elettriche e anche il nostro stile di vita. Ma le industrie devono continuare a produrre, i trasporti a trasportare e noi a vivere. Esistono però delle soluzioni, dei metodi innovativi e convenienti, delle tecnologie appropriate per migliorare l'impatto delle nostre attività.

 

Soluzione
Il Gruppo Novo Nordisk intende promuovere una visione di impresa responsabile che sia in grado di trovare delle soluzioni alle sfide della globalizzazione. In questo ambito una delle sfide più importanti è rappresentata dalla necessità di intervenire nella riduzione delle emissioni di alcuni gas di combustione, primi fra tutti l’anidride carbonica (CO2), identificata quale causa principale dei cambiamenti climatici in atto. Nel 2003, Novo Nordisk ha iniziato a valutare una strategia che ha portato nel gennaio 2006 ad aderire al programma salva clima del World Wildlife Fund (WWF), il WWF Climate Savers Programme. L’accordo tra il WWF e Novo Nordisk impegna l’azienda a ridurre il consumo energetico nei propri stabilimenti produttivi in modo tale che le emissioni totali di CO2 entro il 2014 siano ridotte del 10% rispetto al 2004. La riduzione è ottenuta mediante interventi su tre livelli: il programma cLEAN - ottimizzazione dei processi produttivi; risparmio energetico nella produzione – attivazione di programmi per il risparmio energetico; promozione dell’energia rinnovabile  - energia elettrica fornita da impianti a basso impatto ambientale (eolico, uso di bio-masse).Il merito per gran parte dei progressi dell’azienda nella gestione delle risorse va riconosciuto al duro lavoro e alla diligenza degli ‘energy steward’ collocati in tutta l’organizzazione. Gli steward e altri addetti dedicati costituiscono un piccolo esercito di occhi e orecchie all’interno degli impianti produttivi, con il compito di individuare modalità per migliorare l’azienda.

 

Risultati
Il 2008 è stato il primo anno in cui le emissioni di CO2 sono diminuite. In tale anno il consumo energetico dell’azienda è diminuito complessivamente del 9%, valore che si traduce in una diminuzione della quantità di CO2 emessa in associazione al consumo di energia.La diminuzione di CO2 è in gran parte il risultato della diminuzione delle emissioni del sito produttivo di  Kalundborg, ottenuta mediante modifiche alla produzione, ottimizzazione dei processi e la realizzazione di progetti di risparmio energetico. L’emissione annuale di CO2 è ora prossima al valore di riferimento del 2004 consistente in 210mila tonnellate.

Sull'impresa

Settore: Chimico-Farmaceutico  
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica