HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


S.E.P.A.R. Italia in Miniatura

Parco tematico inaugurato nel 1970

 

Isola della Sostenibilità

 

Problema
Tema del parco è il patrimonio storico, architettonico e culturale del nostro Paese. Pioniere nell’applicazione della filosofia dell’edutainment, dotato di una forte e chiara identità, il Parco ha una superficie espositiva di 85.000 mq, 273 miniature esposte e una media di 500.000 visitatori l’anno.
E’ tra gli associati a Figli del Mondo, la non profit riminese che riunisce imprese e liberi professionisti attenti al Terzo Settore. Da sempre sensibile ai temi ambientali, il Parco ha raccolto la sfida dello sviluppo sostenibile facendo propri, e comunicando ai propri visitatori, valori importanti ed attuali quali il rispetto, la tutela e la valorizzazione degli aspetti ambientali e sociali relativi alla propria attività.
Italia in miniatura è stato il primo parco tematico in Europa ad accogliere la sfida della Sostenibilità. L’obiettivo di Italia in Miniatura è quello di orientarsi verso qualità e processi innovativi. Perseguire uno sviluppo sostenibile significa dimensionare l’utilizzo delle risorse alle capacità di carico degli ecosistemi. Tra le azioni più espressive introdotte da Italia in Miniatura c’è l’Isola della Sostenibilità.

 

Soluzione
Inaugurata il 3 aprile 2004, l’Isola della Sostenibilità è la nuova area del parco di esposizione e interazione didattica che intende promuovere e approfondire contenuti, tecniche e tecnologie inerenti all’ampio tema della Sostenibilità.
Realizzata in collaborazione con Hera Rimini srl e Legambiente Rimini Onlus, l’Isola della Sostenibilità si propone come innovativa area di esposizione e di interazione didattica dedicata allo Sviluppo Sostenibile nella complessità dei suoi significati ambientali, economici e sociali.
Di anno in anno l’Isola vuole essere uno spazio di confronto e interazione con il coinvolgimento di differenti soggetti sociali: dalle Istituzioni alle aziende che presentano i loro prodotti ecosostenibili, alle associazioni che si impegnano sul territorio in azioni di promozione alla sostenibilità, alle scuole, fino all’utenza finale del Parco: il turismo.
Nasce così, dal trentennale impegno ambientale di Italia in Miniatura e dalla sinergica collaborazione con la Provincia di Rimini ed i soggetti partecipanti al Forum locale di Agenda 21, un vero e proprio laboratorio di formazione e informazione che promuove con forza la cultura della Sostenibilità centrando la sua attenzione, per la stagione 2004, sui temi dell’Energia, della Mobilità e dell’Acqua.
Il naturale sviluppo del progetto a valenza europea LIFE - Ambiente denominato GIDUT(Gestione Imballaggi Differenziati Utenze Turistiche) ha avuto come risultato la partecipazione attiva di Italia in Miniatura quale laboratorio sperimentale di applicazione e comunicazione rivolto ai turisti. La realizzazione del Centro Ambiente –Aule Verdi nel 2003, in collaborazione con HERA S.p.A., Comune di Rimini, Comune di Bellaria-Igea Marina, del CONAI dei Consorzi del Recupero e TETRAPAK, importante produttore d’imballaggi innovativi, al progetto comunitario il Centro Ambiente – Aule Verdi ha dotato la zona di Rimini Nord di un’area destinata alla raccolta dei rifiuti differenziati. Inoltre, il Centro Ambiente - Aule Verdi realizza e promuove nell’ambito delle sue strutture percorsi didattici collegati direttamente al parco. Il progetto Isola della Sostenibilità si inserisce in una serie di azioni per elevare il livello delle prestazioni ambientali del Parco: l’introduzione di sistemi di misurazione, il monitoraggio dei consumi energetici e idrici, delle condizioni delle acque dei bacini, delle tipologie di rifiuti prodotti. Il Sistema di Gestione Ambientale consente di impostare tutte le iniziative in un quadro di credibilità (grazie anche alla certificazione di un ente terzo) e di impegno durevole nel tempo, mettendo a sistema le diverse attività, consapevoli dei numerosi collegamenti impliciti tra economia, ambiente e società.
La gestione oculata degli aspetti e la comunicazione ambientale acquisiscono quindi una dimensione sistematica e strutturale di elemento orientante i piani e le scelte strategiche dell’azienda.
Per rendere partecipe e per motivare il personale (da 30 fino a 200 unità in alta stagione) sono programmati corsi di formazione sulla gestione ambientale.
Sono inoltre organizzati incontri di informazione continua attraverso i responsabili di settore e predisposto materiale informativo distribuito ai dipendenti e un vademecum del parco relativo al progetto. Questi incontri formativi, oltre a indurre una maggiore sensibilità al rispetto dell’ambiente, consente al personale di acquisire competenze tecniche e di normative specifiche in campo ambientale, qualificandone la professionalità.

 

Risultati
L’iniziativa ha portato ulteriore visibilità all’azienda, già molto nota per la tipologia di attività svolta. Il parco tematico è infatti molto conosciuto non solo nell’area romagnola.
La sensibilizzazione ambientale, prima occasionale e sporadica, è diventata parte integrante dei rapporti con l’esterno; siano essi commerciali o di partnership, rivolti ai turisti visitatori, alle aziende o agli enti territoriali. In questo modo la comunicazione in campo ambientale raggiunge un’importanza notevole ed un ruolo di primo piano per la visibilità dell’azienda su tutto il territorio nazionale.
La comunità locale ha dimostrato di apprezzare l’impegno e le attività di S.E.P.A.R. verso l’ambiente. Nel corso del 2004 hanno visitato Italia in Miniatura 60.000 alunni e un numero sempre in crescita è previsto per il futuro.

Sull'impresa

Settore: Attività ricreative, culturali e sportive Website: www.italiainminiatura.com
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica