HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


BOX MARCHE SpA

Azienda cartotecnica, produzione imballaggi

 

   

Sodalitas Social Award

Premio Sodalitas Social Award
Finalista
Anno: 2005

La mania di fare meglio: azioni per un sistema

 

Problema
La mania di fare meglio: azioni per un sistema aziendale responsabile è una gestione aziendale attenta alle conseguenze ecologiche e sociali dei comportamenti economici. Boxmarche, in coerenza con la propria Carta dei Valori, vuol rendersi parte attiva di uno sviluppo sostenibile; le scelte aziendali sono orientate alla: crescita del valore economico, valorizzazione del capitale umano e rispetto e tutela dell’ambiente. Tali obiettivi di sostenibilità vengono tradotti in iniziative di responsabilità sociale. L’innovatività di tale progetto è legata alle dimensioni dell’azienda, al contesto imprenditoriale in cui opera e al settore di appartenenza.

 

Soluzione
L’organigramma aziendale prevede la figura del responsabile del sistema di gestione integrato che svolge un ruolo prevalentemente tecnico e di supporto all’attuazione dei processi economico-ambientali.
Le strategie e le politiche guida del progetto e delle iniziative realizzate possono sintetizzarsi come segue. Il territorio è una ricchezza per l’azienda, che diventa risorsa privilegiata nella selezione del personale, ma anche luogo d’incontro per un dialogo culturale.
Boxmarche realizza nel territorio iniziative con la comunità locale in diverse aree di interesse. Nell’ambito delle iniziative culturali Boxmarche ha promosso un Concerto per organo e tromba, dicembre 2004, Concerto per parole e acqua presso le Fonti di Corinaldo, giugno 2004, premio poesia La Fenice di Senigallia, anno 2003, corso per Mimo riservato ai docenti delle scuole elementari, anno 2003, Next, bimestrale aziendale in cui viene dedicato ampio spazio alla valorizzazione del territorio.
Riguardo alle iniziative legate allo sport Boxmarche ha supportato l’associazione sportiva Corinaldo Calcio e la scuola di calcio corinaldese, con contributi al torneo di calcetto città di Corinaldo.
Nel campo dell’istruzione e formazione ha promosso varie iniziative: Non c’è tempo per perdere tempo, calendario scolastico tascabile distribuito agli studenti delle scuole di Corinaldo, il Forum Il ciclo della vita degli imballaggi in collaborazione con il Comune di Corinaldo e l’Azienda di Servizi Ambientali e uno stage per studenti (circa 7 per anno).
Riguardo alla solidarietà internazionale con il coinvolgimento della comunità locale, ha finanziato un progetto aiuti per un ospedale in Serbia (anno 2004), con AMREF, un progetto scuola in Kenia (anno 2003).
Boxmarche ha promosso iniziative nell’ambito dei processi di responsabilità sociale. I collaboratori Boxmarche rappresentano un Valore per l’azienda, che si impegna ad enfatizzare la dignità dei dipendenti, incoraggiarne la crescita individuale, credere nella capacità degli altri, assicurare un ambiente di lavoro sicuro e salubre, con processi produttivi in assoluto rispetto della sicurezza. Le iniziative interne di responsabilità sociale si propongono: la comunicazione dei valori e degli obiettivi aziendali (comunicazione visiva sul luogo di lavoro, coinvolgimento dei dipendenti ai risultati aziendali mediante lettera informativa annuale al personale) e cura del clima aziendale (diffusione della filosofia del sorriso ed elaborazione periodica del grafico del piacere, monitoraggio annuale del livello di soddisfazione del personale su otto aspetti più uno di sintesi), riconoscimenti verso i nuclei familiari quali stakeholder indiretti dell’azienda (monitoraggio periodico dei nuclei familiari, costruzione di indici, borse di studio per figli dei dipendenti), rispetto dei diritti dei lavoratori (certificazione SA8000 conseguita nel 2004; certificazione OHSAS 18001 per la sicurezza conseguita nel 2004), riconoscimento delle libertà sindacali, valorizzazione delle competenze e conoscenze del personale (formazione del personale a tutti i livelli, sistemi di incentivazione).
L’impegno Boxmarche per la tutela ambientale è orientato al perseguimento di uno sviluppo sostenibile, al rispetto e al superamento degli standard minimi ambientali, all’adozione di pratiche ecologiche nei processi produttivi, alla diffusione di una cultura ambientale verso i propri stakehoder.
Boxmarche ha inoltre attivato un processo di rendicontazione per la raccolta di informazioni che non trovano rilievo nel tradizionale sistema economico contabile ciò al fine di monitorare aspetti sociali ed ambientali oltre che economici. Le peculiarità del processo di rendicontazione sociale possono sintetizzarsi nei seguenti punti: monitoraggio indicatori del progetto CSR-SC (Ministero del lavoro e delle politiche sociali), applicazione della procedura Q-RES, analisi interne sulla soddisfazione dei dipendenti, sulla costumer satisfaction, principi di redazione del G:B:S per la stesura del documento di sintesi bilancio sociale, metodologia di lavoro partecipativa, presenza del parere dei consulenti esterni sul bilancio sociale, attivazione di processi di comunicazione e feed-back con gli stakeholder.
Il processo di rendicontazione su aspetti etici, sociali ed ambientali avviene internamente senza la previsione di una figura ad hoc ma con il coinvolgimento di tutti i responsabili aziendali e del rappresentante dei lavoratori.
Il personale viene costantemente sollecitato a partecipare al modello di gestione aziendale responsabile.
Per la realizzazione del progetto, costituito da diverse azioni, si è reso necessario il coinvolgimento diretto di tutte le risorse aziendali: sia per il monitoraggio degli indicatori etico-sociali, che per lo sviluppo di un modello partecipativo con gli stakeholder.
Ingenti investimenti sono stati necessari anche in termini di denaro sia per i maggiori servizi che sono stati richiesti dalla Boxmarche (formazione, consulenze, certificazioni etc.) sia per aver spostato alcuni standard oltre i minimi legislativi (remunerazioni al personale, danni all’ambiente, salubrità e sicurezza dei luoghi di lavoro, etc).
Boxmarche ha fornito importanti supporti metodologici e strumenti per lo sviluppo del sistema integrato qualità, ambiente, sicurezza e responsabilità sociale. Boxmarche ritiene tuttavia necessario superare tali standard ed a partire dal 2003 ha deciso di fornire una rendicontazione degli aspetti che assicurano una gestione responsabile dell’impresa attraverso la redazione di un Bilancio Sociale.

 

Risultati
L’obiettivo di un’attenta gestione delle conseguenze ambientali e sociali dell’agire economico Boxmarche è stato raggiunto. Attualmente l’azienda riesce a monitorare le conseguenze delle scelte aziendali in ambito ambientale, con una gestione responsabile dei rifiuti, verso il personale, mediante formazione e sistemi di incentivazione, verso la collettività ed il territorio mediante collaborazioni su iniziative per la comunità locale.
Con riferimento alle performance aziendali i risultati sono: recupero di produttività 2004 (primo esercizio di applicazione dello skill passport) + 12% rispetto al 2003 (+ 100% rispetto all’obiettivo), margine operativo lordo + 4,54% rispetto al 2003, fatturato pro-capite +12% rispetto al 2003 (+ 5% rispetto all’obiettivo), recupero di efficienza: 2.600 ore, riduzione costi di produzione oltre 100.000 euro, premi di risultato distribuiti al personale dipendente: 80 mila euro, incremento del fatturato: + 17%.

Sull'impresa

Settore: Carta, stampa ed editoria Website: www.boxmarche.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica