HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


PROCTER & GAMBLE

Azienda che opera nel settore del largo consumo

 

Infasil e Unicef insieme per sconfiggere il tetano neonatale e materno
Roma (Roma)

 

Problema
Secondo le stime dell’Unicef il tetano neonatale ogni anno causa la morte di oltre 140.000 neonati e di circa 30.000 donne. Per prevenirlo, basta un semplice vaccino.

 

Soluzione
Infasil - marchio Procter & Gamble - si impegna insieme ad Unicef a sostenere la lotta contro il tetano neonatale nei Paesi in via di sviluppo e a proteggere in queste zone le mamme e i bambini a più alto rischio di infezione.  La campagna, che coinvolge anche il marchio Pampers in Europa, prevede che ogni prodotto Infasil acquistato (da novembre 2008 a giugno 2009) consenta il finanziamento di un vaccino (0,047 €).L'iniziativa è stata veicolata e diffusa attraverso il packaging del prodotto (logo UNICEF sui prodotti a marchio Infasil), attraverso uno spot a doppio marchio andato in onda su tutte le reti nazionali nei mesi di Novembre-Dicembre 2008, attraverso i siti dei due enti promotori e attraverso l’immagine di Valentina Vezzali, campionessa olimpica di scherma scelta come madrina del progetto. P&G collabora da anni e su base continuativa con l’Unicef, supportando le sue iniziative. La campagna a cui Infasil ha aderito fa infatti parte di un più ampio progetto che prevede un impegno triennale di Procter&Gamble nei confronti di Unicef, con l’obiettivo di eliminare il tetano materno e neonatale in 47 Paesi entro il 2012, attraverso la fornitura di 200 milioni di dosi di vaccino antitetano.  

 

Risultati
In soli 4 mesi sono state donate 2,5 milioni di dosi di vaccino, corrispondenti ad una raccolta fondi complessiva di circa 118 mila euro.Gli strumenti di direct marketing di P&G messi a disposizione per il progetto hanno consentito ad Unicef di raggiungere e sollecitare l’adesione alla campagna presso 1 milione di famiglie italiane.Grazie all’iniziativa il marchio Infasil ha ottenuto una buona e crescente copertura media: ad oggi le uscite stampa sono state 70, corrispondenti a circa 45 milioni di contatti. La Campagna P&G-Unicef ha inoltre favorito il rafforzamento del posizionamento di Infasil come marchio attento al benessere delle donne ed  impegnato in campagne di educazione/prevenzione. Positivo anche l’impatto della campagna sull’opinione pubblica, che ha potuto riflettere sull’importanza della prevenzione del tetano, che nei  Paesi in Via di Sviluppo colpisce ancora moltissime donne e bambini ma che può essere facilmente prevenuta.

Sull'impresa

Settore: Commercio e Largo consumo Website: www.pg.com/it_IT/index.shtml
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica