HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


TERME DI SIRMIONE

Stabilimento termale

 

Fondo Territoriale per Sirmione - Un euro, un grande dono

 

Problema
Le criticità del territorio nei confronti delle quali le parti sociali possono intervenire sono molteplici e costantemente sottoposte all’attenzione pubblica: beni architettonici e culturali da restaurare, opere pubbliche da realizzare o migliorare, gruppi sociali che richiedono maggiore attenzione e sostegno. L’attenzione verso la comunità e le necessità da essa manifestate dovrebbero essere alla base di comportamenti socialmente corretti e di attente politiche di responsabilità d’impresa.

 

Soluzione
Coerentemente con le proprie politiche orientate alla Qualità, all’Ambiente ed alla Responsabilità Sociale, il Consiglio di Amministrazione delle Terme di Sirmione Spa sostiene l’attività della Fondazione della Comunità Bresciana per la costituzione di un patrimonio finalizzato a promuovere lo sviluppo della cultura della donazione e dell’investimento sociale.
La Fondazione si propone di intervenire direttamente e concretamente sul territorio di propria competenza finanziando progetti di utilità sociale in diversi settori quali l’assistenza socio-sanitaria, la tutela del patrimonio artistico e ambientale, l’istruzione e la cultura ed ha tra le proprie finalità primarie quella di sollecitare la partecipazione alle proprie attività da parte di aziende e soggetti privati tramite donazioni o costituzione di fondi. A tal fine, l’istituto termale sirmionese ha costituito il Fondo Territoriale per Sirmione con l’intento di convogliare e raccogliere risorse esistenti sul territorio, al fine di migliorare la qualità di vita degli abitanti e dei visitatori della cittadina gardesana.
Quale primo esempio concreto dell’impegno del Fondo Territoriale, nel periodo 2004-2005 si è deciso di sostenere le iniziative volte a finanziare le opere per il completamento del restauro conservativo della Chiesa di Sant’Anna in Sirmione. La chiesa, gioiello artistico ricco di stucchi barocchi e preziose decorazioni, rischiava di collassare: la stabilità dell’edificio era diventata molto precaria a causa dell’erosione del sottosuolo dovuta al moto ondoso del lago. Per sostenere questo progetto, Terme di Sirmione ha effettuato un campagna di raccolta fondi denominata "Un euro, un grande dono".
Alla costituzione del Fondo Territoriale, l’istituto termale ha deliberato un versamento iniziale di 50.000 euro, impegnandosi anche nel reperimento sul territorio di risorse da destinare ad iniziative sociali, ambientali e culturali attraverso la partnership di aziende, istituzioni pubbliche, associazioni e privati cittadini. Il progetto "Un euro, un grande dono" ha coinvolto oltre a Terme di Sirmione, la Parrocchia di Sant’Anna e la Fondazione della Comunità Bresciana che ha contribuito con il versamento di 25.000 euro.
Nel corso del progetto tutto il personale di Terme di Sirmione”è stato attivamente coinvolto nella raccolta dei fondi da destinare al restauro della chiesa, attraverso la presentazione dell’iniziativa e la richiesta di un’offerta a tutti clienti. Oltre alla collaborazione dei dipendenti di front line, sono state coinvolte altre aree interne dell’azienda (Marketing, che ha predisposto il materiale informativo; Comunicazione, che ha diffuso le informazioni tramite i canali di comunicazione; Alberghiera e Termale, che hanno destinato postazioni dedicate al progetto; Risorse Umane, che ha motivato e coinvolto il personale).
Le politiche e gli obiettivi sono stati diffusi attraverso tutti gli strumenti di comunicazione aziendale: sito internet e intranet, newsletter, periodico cartaceo Thermae, comunicazioni a mezzo stampa, educational ed interviste.

 

Risultati
L’operazione "Un euro, un grande dono" ha visto la partecipazione di migliaia di persone ed ha consentito di raccogliere circa 20.000 euro. Questo importo, incrementato dei 25.000 euro messi a disposizione dalla Fondazione per la Comunità Bresciana, ha contribuito significativamente al restauro della Chiesa di Sant’Anna di Sirmione, attualmente riaperta a fedeli e visitatori.
Il personale dell’azienda, costituito in gran parte da residenti nel comune di Sirmione, ha condiviso e partecipato con entusiasmo al progetto. Inoltre, per la sua natura di progetto a lungo termine e per il successo dell’iniziativa dedicata al restauro della Chiesa di Sant’Anna, il Fondo Territoriale per Sirmione permette di programmare future iniziative che consolidino i rapporti con la Comunità, le Istituzioni e le Organizzazioni locali.

Sull'impresa

Settore: Turismo e ristorazione Website: www.termedisirmione.com
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica