HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


ENVIRONMENT PARK

Parco scientifico e tecnologico per l’ambiente della Prov. di Torino

 

Creazione del valore attraverso la miglior gestione delle risorse umane dedicate alla ricerca ed allo sviluppo sostenibile

 

Problema
La risorsa umana è considerata uno degli elementi essenziali per raggiungere il successo nei business ove si opera. Le aziende investono risorse economiche, intellettuali e tempo per creare e sviluppare progetti integrati e sistemi che consentano di attrarre, motivare, conservare e far crescere professionalmente e umanamente il personale: uno di questi è senza dubbio la stabilizzazione occupazionale.

 

Soluzione

Nell’ambito del Parco Scientifico Tecnologico per l’Ambiente denominato Environment Park operano due Osservatori Tecnologici: l’Osservatorio per l’Energia, che sperimenta e diffonde l’applicazione di tecnologie finalizzate a produrre energie alternative e inoltre promuove l’utilizzo di energia prodotta da fonti rinnovabili e l’Osservatorio per il Plasma, denominato Clean NT Lab, dedicato al trattamento delle superfici con nano-tecnologie eco-efficienti (a basso impatto ambientale - Clean). All’interno degli Osservatori Tecnologici operano circa una ventina di giovani ricercatori (di cui il 35% donne) tutti laureati in discipline scientifiche, la maggior parte col dottorato di specializzazione post-laurea o con master specifico. Questi ultimi operavano all’interno del Parco Tecnologico con contratti di lavoro autonomo e precario. Considerata l’alta valenza strategica e la funzionalità per il nostro Paese della ricerca in ambito tecnologico ambientale, e che i risultati positivi dell’innovazione sono direttamente proporzionali allo stato d’animo e alla motivazione dei giovani ricercatori, il Vertice del Parco Tecnologico ha deciso, compatibilmente con il profilo economico positivo degli Osservatori, e dopo aver predisposto un modello gestionale appropriato correlato ad una analisi di clima fondata su interviste dirette, di iniziare un percorso di graduale stabilizzazione occupazionale, che consiste nell’individuare un nuovo percorso gestionale delle risorse umane operanti nell’ambito dei centri di ricerca del Parco. L’iniziativa ha preso il via attraverso un programma di interviste dirette ai giovani, finalizzate a raccogliere le percezioni soggettive nella relazione verso l’organizzazione dei laboratori. La diagnosi del clima organizzativo ha fotografato lo stato dell’organizzazione dal punto di vista dei suoi membri in relazione a: coesione di gruppo; coinvolgimento nel lavoro e nell’organizzazione; autonomia e responsabilità; libertà di manifestare sentimenti ed idee; coerenza fra orientamenti strategici e loro declinazioni operative; vitalità organizzativa e propensione all’innovazione; sensibilità sociale e sentimento di imparzialità; apertura al progresso sociale e personale; ambiente fisico e psicologico; riconoscimento dei meriti e stimolo allo sviluppo professionale. I risultati dell’analisi di clima hanno evidenziato dei valori non positivi sulle ultime quattro dimensioni e su questa situazione di fatto si è strutturato il piano gestionale fondato sull’incremento di valore dell’innovazione correlata al miglioramento dei sentimenti di sicurezza lavorativa e di sviluppo personale dei ricercatori. Il percorso Valore della Ricerca attraverso la motivazione delle Risorse Umane è stato strutturato, a seguito dell’analisi di clima psico-organizzativo, su tre fasi: 1. valutazione della prestazione dei ricercatori incentrata su capacità, mentalità e comportamento effettuata dai Responsabili degli Osservatori di Ricerca ed individuazione dei Talenti di Ricerca; 2. predisposizione e concretizzazione del piano di inserimento articolato finalizzato alla stabilità del lavoro e connesso alla “progettualità di vita” dei migliori Talenti di Ricerca; 3. definizione sistematica dei ruoli specialistici di ricerca su tre livelli in funzione dei risultati raggiunti e della professionalità agita.

 

Risultati

La maggior sicurezza conseguente all’azione descritta sta portando evidenti risultati in termini di fidelizzazione del personale coinvolto, tanto che da quando il progetto è stato avviato si è registrato un calo sistematico del turnover con maggiore stabilizzazione dei gruppi di ricerca. I primi risultati del piano che si sono percepiti sono stati quelli relativi all’incremento di fiducia da parte dei ricercatori verso il Parco Tecnologico. Dai rilievi effettuati è emersa anche la sensazione del miglioramento dello stile di leadership del Vertice del Parco. Inoltre il maggior coinvolgimento dei giovani nei progetti di ricerca sta determinando impatti positivi sui tempi e sui costi predefiniti degli impegni d’innovazione: i due Osservatori Tecnologici presi in esame sono nell’ultimo periodo coinvolti su un numero rilevante di progetti di collaborazione con imprese innovative di dimensioni transnazionali, dove i giusti trade-off tra tempi, costi e ricavi sono strategici. Infine, con sufficiente approssimazione, si potrebbe anche affermare che questi aspetti impatteranno significativamente e positivamente sul Conto Economico del settore Ricerca e Sviluppo di Environment Park: dalle prime stime effettuate si prevede nel 2008 un incremento di circa 2,5 punti % del  Reddito Operativo Netto dei due Osservatori.

Sull'impresa

Settore: Servizi per l'ambiente Website: www.envipark.com
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica