HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


MERCK SERONO

Azienda che opera nel settore delle biotecnologie farmaceutiche

 

ULIVETO

 

Problema
L’importanza del rispetto dell’ambiente e del contesto locale in cui viviamo è data non solo dalla nota emergenza ambientale ma anche dalla necessità di valorizzare i beni che arricchiscono il nostro Paese e che, spesso, purtroppo, vengono abbandonati e quindi irrimediabilmente compromessi.

 

Soluzione
Il progetto “Uliveto”, realizzato dalla Merck Serono s.p.a, consiste nell’utilizzo e trasformazione della vasta superficie (4 ettari) circostante l’edificio dello stabilimento produttivo in area socialmente utile con recuperi culturali e di produzione ecocompatibile, nel pieno rispetto e integrazione con l’ambiente naturale. La superficie, sin dal tempo del suo acquisto, si presentava come una campagna desolata con alberi e cespugli lasciati in completo abbandono. L’azienda ha perciò deciso di intervenire con un progetto di largo respiro, non limitato solo alla sicurezza del proprio impianto ma finalizzato ad una riconversione totale dello spazio; così, dopo aver consultato in più incontri sia la rappresentanza sindacale che l’intera popolazione aziendale, si è avviato il progetto di recupero dell’uliveto. L’azienda ha cominciato a valorizzare l’area asportando tutto quanto di estraneo vi era depositatoabbandonato al suo interno, creando una striscia perimetrale tagliafuoco che impedisse il ripetersi di incedi provenienti dall’esterno. Si è poi iniziato a curare e coltivare alberi di ulivo presenti in gran quantità all’interno del perimetro aziendale, mediante l’incarico affidato ad una società di giardinaggio altamente qualificata. I vecchi ulivi sono stati potati, risanati e disinfettati con l’ausilio di metodi biologici e in tal modo è stato possibile rilanciare la coltivazione biologica di ulivi. L’olio prodotto, ora in buone quantità, è poi distribuito gratuitamente fra gli stessi dipendenti e colleghi di altri siti. Inoltre si sono introdotti o risanati alberi da frutto tipicamente locali. Il secondo step del progetto ha riguardato un nuovo utilizzo dell’ antico uliveto:  è stato recentemente realizzato un percorso di circa 2 Km di passeggiata fra gli alberi, che è ora utilizzato dai dipendenti per una passeggiata, durante i break, per fare jogging o per andare in bicicletta (sono state  messe a disposizione dei dipendenti un numero adeguato di mountain bike). All’interno dell’uliveto ci sono anche due antichi trulli in pietra, che sono stati ristrutturati e che vengono ora utilizzati come punti di relax; in particolare quello più vicino al building aziendale è utilizzato a volte anche per riunioni di lavoro. Un’attenzione particolare è stata rivolta all’antico cippo monumentale di epoca borbonica (il cippo di Sant’Andrea, del 1588): l’azienda ha recentemente avviato un programma di restauro e ripristino d’intesa con la locale Sovraintendenza delle Belle Arti. Tutto ciò ha sviluppato in tutti i dipendenti un profondo senso di orgoglio e soddisfazione: questo è testimoniato anche dalla presenza cospicua di aiuole nelle quali annualmente, vengono piantate nuove piante ed alberi. Inoltre ogni anno vengono utilizzati, in occasione delle festività natalizie, alberi di pino che poi vengono rimpiantati all’interno della superficie dello stabilimento. Questi aspetti, per quanto possano sembrare marginali rientrano sempre nella realizzazione di quel concetto caro all’azienda MerckSerono di vivibilità, benessere dei dipendenti e rispetto e valorizzazione dell’ambiente. Il progetto, infatti, s’inserisce pienamente nella filosofia aziendale di sostenibilità e responsabilità sociale già testimoniato dal conseguimento delle certificazioni internazionali per l’etica, la sicurezza e l’ambiente (SA8000, ISO 14001, OHSAS 18001). Infine, ad ulteriore conferma del percorso complessivo di coerenza, l’azienda ha realizzato un impianto autonomo di Tricogenerezione per la produzione in proprio di energia elettrica, vapore e freddo.

 

Risultati
Il risultato chiave più significativo e riassuntivo è stato il premio nazionale Confindustria “Award of Excellence” 2006 che è stato conferito allo stabilimento di Bari fra 504 altre aziende italiane concorrenti nella categoria della “Valorizzazione del territorio”. Grazie a tale premio la reputazione del sito è stata grandemente rilanciata e confermata in sede locale e nazionale. Inoltre un importante momento celebrativo è stato l’OPEN DAY, aperto alle famiglie dei dipendenti, che si è svolto proprio negli spazi verdi ristrutturati, con spettacoli di mimo e di comici per i bambini e con un concerto di musica classica per gli adulti. Infine l’impresa ritiene di poter affermare con serenità che il progetto realizzato ha contribuito notevolmente a consolidare il clima interno, già positivo, e a rendere le persone orgogliose delle realizzazioni extralavorative che azienda e lavoratori hanno saputo realizzare in questo campo.

Sull'impresa

Settore: Chimico-Farmaceutico Website: www.merckserono.net
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica