HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


COOPERATIVA MURRI

Cooperativa di abitazione

 

Public Art

 

Problema
Le tematiche ecologiche rivestono sempre più importanza nella realtà odierna. E’ infatti necessario che tutti, dal singolo cittadino alle grandi organizzazioni, prestino attenzione all’impatto ambientale che le diverse azioni possono implicare. Il settore delle costruzioni, nel quale sono più direttamente riscontrabili le conseguenze delle iniziative intraprese, ha un particolare rilievo in questo campo. Allo stesso tempo fondamentale risulta essere il contributo dal punto di vista estetico.L’impatto ambientale non può più essere valutato solo in termini di consumo delle risorse. Si considera sempre di più il punto di vista estetico e l’impatto urbano-paesaggistico.
L’armonia e il senso del bello nella realtà urbana diventano sempre più importanti ed è in tale ottica che bisogna reinventare la casa, l’ambiente urbano, gli spazi comuni.

 

Soluzione
Coop Murri, cooperativa edificatrice per l’abitazione, è da sempre molto attenta alla compatibilità tra ambiente e costruzioni prestando particolare cura all’impatto ecologico mediante l’impiego di materiali naturali, certificati e ad elevato rendimento energetico. È stata fra le prime aziende in Italia a sovvenzionare studi sulla bioarchitettura al fine di  coniugare il rispetto dell’ambiente (requisito primario) con l’attenzione all’aspetto estetico. La cooperativa vuole favorire l’immagine di un’arte che possa concorrere al miglioramento della vita quotidiana diffondendo una cultura artistica nella costruzione, valorizzando sia l’aspetto etico che quello estetico.A questo scopo Coop Murri organizza dal 2003 un concorso d’arte annuale per spazi urbani, il MurriPublicArt, aperto agli artisti di tutto il mondo.Le opere presentate vengono sottoposte al giudizio di un Comitato Scientifico composto dal presidente della Cooperativa e da docenti ed esperti di estetica, comunicazione ed architettura. I vincitori sono divisi in due categorie: MurriPublicArt e MurriPublicArt Giovani, riservato a studenti dei Dams e delle Accademie delle Belle Arti d’Italia. Il riconoscimento consiste nell’emissione di un premio economico e nell’avere l’onore di vedere collocate le proprie opere in interventi e insediamenti residenziali  realizzati dalla Cooperativa. Le opere d’arte escono dunque dalle gallerie e dai musei per diventare quotidianità.  I lavori presentati si ispirano a particolari contesti urbani di grande prestigio indicati di anno in anno nel bando di partecipazione, il quale incoraggia esplicitamente l’uso di materiali riciclabili e tipici della costruzione edile poiché più resistenti alle intemperie e più sicuri. Nell’edizione del 2007, per la prima volta, il MurriPublicArt è uscito dai confini degli interventi della Cooperativa per ideare un’opera simbolo della città di Bologna, ovvero la Torre della Lega delle Cooperative. Essa riveste per la comunità locale un ruolo molto importante sia dal punto di vista culturale che da quello architettonico. Questa scelta sottolinea il forte legame che unisce Coop Murri e l’intero movimento cooperativo.

 

Risultati
Tutte le edizioni svoltesi fino ad ora hanno riscosso un grande successo sia in termini di partecipazione degli artisti che di consensi da parte della comunità.Si è dunque riusciti nell’intento di favorire l’immagine di un’arte in grado di collaborare al miglioramento della vita quotidiana e diventare un bene godibile da parte di tutti i cittadini, rispettando i valori ambientali. Con questa azione si è giunti alla valorizzazione degli spazi urbani come luogo di socialità e si è riscoperta l’importanza dell’estetica senza perdere di vista le conquiste fatte sotto il profilo funzionale. Si tratta quindi di un patrimonio culturale che andrà a beneficio di coloro che occuperanno le abitazioni Murri e dell’intera città. L’intenzione è quella di concretizzare al meglio il concetto di arte pubblica, cioè di un’arte capace di aumentare il valore sociale dello spazio urbano nel quale verrà collocata.Il concorso ha inoltre permesso ai giovani talenti di esprimere le proprie potenzialità e ha rappresentato un’ occasione per valorizzare l’esperienza e le risorse delle accademie italiane ed estere grazie all’inclusione della categoria MurriPublicArt Giovani che ha consentito di rendere l’evento più vivace ed innovativo.

Sull'impresa

Settore: Edilizia e costruzioni Website: www.murri.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica