HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


ENžA

Multiutility operante nel settore dell'erogazione di servizi e creazione di infrastrutture

 

Enža: a scuola con il Sole

 

Problema
Ogni luogo in cui l' essere umano svolge le sue attività giornaliere, ha bisogno di energia. Non ci facciamo più caso, ma ogni nostra attività presuppone il consumo di energia artificiale. Quando accendiamo una lampadina, o il televisore, quando ci riscaldiamo o ci facciamo la doccia consumiamo energia. Per far si che questa energia sia da noi utilizzabile vengono bruciate immense quantità di combustibili fossili con conseguente emissione nell' atmosfera di gas ad effetto serra (chissà quante volte avremmo sentito questa parola) ovvero Co2 o più semplicemente anidride carbonica o biossido di carbonio.L'elevata quantità di anidride carbonica immessa in atmosfera va ad alterare dei sottili equilibri di cui la terra ha assolutamente bisogno creando delle combinazioni e fattori nocivi per il nostro pianeta. E' stato anche stimato che la temperatura della terra entro un secolo potrebbe aumentare di 1-3 gradi centigradi.

 

Soluzione
Il progetto avviato da Enìa nel corso del 2009 è volto a fornire elettricità alle scuole elementari dei Comuni soci attraverso lo sfruttamento dell’energia solare.Il progetto, che proseguirà nel corso del 2010 e 2011, prevede l’installazione di pannelli fotovoltaici sui tetti di scuole primarie che, per caratteristiche tecniche e di esposizione, risultano particolarmente adatte all’applicazione della tecnologia fotovoltaica.Enìa provvede, con investimento proprio, alla realizzazione e alla manutenzione degli impianti che producono per le scuole un beneficio capace di diminuire la bolletta elettrica dal 30 al 50%, con riduzione delle emissioni e risparmio di “Tonnellate Equivalenti di Petrolio” (Tep).Il progetto “Enìa: a scuola con il sole” nasce dalla volontà di coniugare l’aspetto industriale della produzione elettrica con la diffusione di una consapevolezza dell’uso razionale delle risorse naturali a difesa dell’ambiente; da qui la scelta di privilegiare le scuole che possono costituire, soprattutto nei comuni più piccoli, un laboratorio permanente di pratiche sostenibili, e il coinvolgimento nel progetto dei Comuni soci di Enìa che condividono le politiche di sostenibilità adottate dall’azienda. Le scuole attrezzate d’impianti fotovoltaici diventano quindi un laboratorio di conoscenza grazie ai pannelli, esposti all’interno del complesso scolastico, che illustrano, in modo facile e accessibile per i bambini, il funzionamento dell’impianto installato sul tetto e comprendono anche misuratori (contatori) per indicare in tempo reale la produzione di energia. Pannelli all’esterno dell’edificio scolastico consentono a chi accede e a chi si trova a passare nei pressi della scuola di identificarla come polo munito di sistemi di produzione energetica compatibili, con evidenza del contributo annuo fornito alla diminuzione di emissioni di CO2 e di consumo petrolifero.

 

Risultati
Alcuni impianti sono stati installati sopra i tetti delle prime quattro scuole.Poiché il progetto è iniziato nel novembre 2009, è prematuro parlare di risultati legati alla produzione di energia elettrica attraverso i pannelli. È innegabile che sono stati raggiunti però, i primi risultati previsti: coinvolgimento del territorio nelle scelte energetiche sostenibili; trasformazione di un semplice impianto in un laboratorio permanente di sostenibilità visitabile e percepito come tale nelle singole comunità; contribuire a fare crescere la percezione dell’utilizzo di certe tecnologie come “normale e possibile” nonché valido non solo per l’ambiente, ma anche per l’economia quotidiana.

Sull'impresa

Settore: Servizi  
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica