HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


PROVINCIA DI ANCONA

Ente locale

 

Progetto carpooling “InAutoInsieme”

 

Problema
Il traffico aumenta e porta con sé effetti collaterali indesiderati: ore ed ore sprecate in coda, inquinamento, rumore, stress, parcheggio selvaggio, incidenti. Ci sono diversi modi di affrontare il problema: uno di questi è il car-pooling, cioè la condivisione di un mezzo di trasporto privato da parte di più persone che percorrono – almeno in parte – un medesimo tragitto, tipicamente quello casa-lavoro.Il Car Pooling rappresenta una soluzione alternativa e conveniente alla mobilità tradizionale.

 

Soluzione
Con il carpooling la Provincia di Ancona intende realizzare e diffondere una politica di mobilità sostenibile, quale strumento indicato anche nel Piano di Azione Locale. Nel quadro di uno sviluppo sostenibile, infatti, la Provincia di Ancona intende promuovere iniziative e attività orientate alla tutela, al recupero e alla valorizzazione dell'ambiente.I partner con i quali la Provincia ha firmato un Protocollo d’Intesa definendone i rispettivi impegni sono: Comune di Ancona – Assessorato alla Mobilità; INPS, ERAP, INPDAP, ARPAM, Direzione Provinciale e Regionale del Lavoro.Nello specifico, il Comune di Ancona si è impegnato a mettere a disposizione del progetto i posti auto riservati nei pressi della Provincia di Ancona, dell'INPS, dell'ERAP, dell'INPDAP dell'ARPAM e della Direzione Provinciale e Regionale del Lavoro. Contestualmente l'INPS, l'ERAP, l'INPDAP, l'ARPAM e la Direzione Regionale e Provinciale del Lavoro, si sono impegnanti a diffondere, tra i propri dipendenti, la brochure informativa del progetto ed il questionario sulla mobilità in formato elettronico fornito dalla Provincia di Ancona.Il monitoraggio sull’iniziativa sarà effettuato attraverso tre tappe: la prima prevede una valutazione dello stato del piano e della soddisfazione da parte degli aderenti all’iniziativa attraverso somministrazione di un questionario a due mesi dalla partenza; la seconda consiste nel decidere quali cambiamenti introdurre e come produrli, dopo aver avviato un’analisi sullo stato dell’arte. Ed infine il controllo, che consiste nel verificare i risultati del progetto.

 

Risultati
Una significativa adesione al progetto porterà ad una diminuzione del traffico auto legato agli spostamenti dei pendolari ed un miglioramento della viabilità locale con tutto ciò che ne consegue in termini di riduzione dei consumi energetici e delle emissioni inquinanti in atmosfera.

Sull'impresa

Settore: Pubblica Amminstrazione ed Enti locali  
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica