HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


CRAI SECOM

Grande realtÓ della Distribuzione Organizzata

 

Il ruolo sociale della prossimitÓ in CRAI: il caso della Cooperativa Sorriso

 

Problema
Nei paesi con un numero contenuto di abitanti sono sempre esistiti e resistiti esercizi commerciali raccolti e di fiducia, forniti di tutto il necessario, che però in tempi più recenti si sono dovuti arrendere alla concorrenza della grande distribuzione organizzata e alla crisi economica. La chiusura di questi negozi ha però di molto complicato la vita delle persone più anziane di questi paesi, non più autosufficienti anche negli acquisti di beni di primaria necessità.

 

Soluzione
Crai Com.Val - associata al gruppo CRAI e con sede ad Esine (Brescia) - ha instaurato una collaborazione con la Cooperativa Sorriso per sostenere le sue attività di inserimento e reinserimento lavorativo di disabili e persone svantaggiate.La partnership tra le due realtà ha permesso la riapertura di svariati negozi alimentari presso i centri di Ceto (1.860 ab.) e Braone (610 ab.), che per motivi diversi i privati avevano chiuso, costringendo le rispettive comunità – in gran parte costituite da anziani – a dover impiegare lunghi tragitti e peripezie in auto o coi mezzi pubblici per i necessari rifornimenti nei comuni più grandi vicini.  Com.val ha assistito le persone della Cooperativa Sorriso coinvolte nel progetto alla definizione dello spazio e dell'allestimento dello stesso, ed ha inoltre formato il personale alle mansioni più importanti che chi gestisce un punto vendita alimentare deve conoscere.

 

Risultati
Il 3 settembre 2007 ha riaperto un negozio di prodotti alimentare a Braone; uno spazio di 70 mq e con tre vetrine è stato invece riavviato a Ceto il 16 maggio 2009.I due punti vendita rispondono adeguatamente ai bisogni degli anziani residenti nei rispettivi Comuni -  200 a Braone e 400 a Ceto – effettuando anche consegne a domicilio.I due negozi sono oggi aperti ed attivi, e non senza comunque difficoltà continuano a mantenere il servizio necessario per la comunità locale. Nel negozio di Braone lavora 1 commessa, dipendente dalla cooperativa e non normodotata; a Ceto lavorano invece due commesse. Con altri sindaci dei comuni della Valcamonica sono in fase di studio nuove realizzazioni sul modello di Braone e Ceto.

Sull'impresa

Settore: Alimentare e bevande  
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica