HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


METADISTRETTO CALZATURIERO VENETO

Distretto industriale, nel settore calzaturiero

 

Innovazione di prodotto nel settore calzaturiero veneto

 

Problema
Tradizionalmente le aziende del settore calzaturiero hanno sempre realizzato, con successo, prodotti di elevata qualità scegliendo materiali idonei ed effettuando le lavorazioni con cura artigianale, ma l’accelerazione dei cambiamenti imposti dalla moda, l’industrializzazione del processo produttivo con l’introduzione di nuove macchine, ha reso difficilmente controllabile il processo e la qualità dei prodotti. Con queste mutate condizioni la qualità dei prodotti e dei processi è migliorabile solo attraverso l’introduzione di normative tecniche, di strumenti per effettuare controlli ripetibili e di standard di riferimento per misurare il livello di qualità.
La situazione dell’industria calzaturiera italiana dimostra che le imprese dovrebbero impegnarsi in un processo di recupero e di miglioramento della propria competitività e del valore della propria offerta commerciale.

 

Soluzione
Uno degli obiettivi del Distretto Calzaturiero Veneto è quello di valorizzare le attività delle sue aziende attraverso il sostegno alle imprese negli investimenti per la realizzazione di ricerche finalizzate al rinnovo dei prodotti e dei processi.
Sono stati, quindi, realizzati una serie di progetti altamente innovativi in particolare:
- Innovazione di prodotto nel settore calzaturiero veneto
Il Metadistretto Calzaturiero Veneto avvalendosi del Politecnico Calzaturiero, in collaborazione con Venezia Tecnologie, ha effettuato una ricerca per individuare i centri di eccellenza in Veneto, Italia e Europa nell’area dei materiali e, in modo specifico, di tessuti, pelli e materie plastiche.
Nella successiva fase è stata realizzata la ricerca vera e propria, in collaborazione con l’Università di Padova, su diversi materiali quali pelli, tessuti, materiali innovativi e sui componenti strutturali (materiali plastici).
Dopo aver costituito un Comitato Scientifico ad hoc, formato da esperti del settore e imprenditori, i materiali individuati e selezionati sono stati sottoposti a prove di laboratorio per verificare la loro idoneità ad applicazioni calzaturiere.
- Realizzazione di un laboratorio di controllo qualità dei materiali
E’ stato creato un Comitato Tecnico Scientifico, costituito da Acrib Servizi, Politecnico Calzaturiero, CIMAC (Centro Italiano Materiali di Applicazione Calzaturiera), CISAS (Centro di Ingegneria aero-spaziale dell’Università di Padova) e alcuni imprenditori, che ha definito, sulla base delle esigenze delle aziende del Distretto, i servizi di prova che poi il Laboratorio avrebbe effettuato. Il laboratorio è stato finalizzato alla fornitura di servizi di assistenza tecnica, ricerche di settore, effettuazione di prove e tarature.
- Sviluppo di applicativi software
Nel 2004 è stato elaborato dal Distretto Calzaturiero Veneto con la collaborazione del Politecnico Calzaturiero uno studio presso un gruppo selezionato di imprese calzaturiere della Riviera del Brenta. E’ stato così realizzato un software CAD che consente una effettiva riduzione dei tempi di realizzazione dei progetti e dell’avvio della produzione ed un miglioramento complessivo della qualità degli stessi. Ha inoltre l’obiettivo di integrarsi con gli altri sistemi ed operare come strumento di raccordo tra la fase progettuale svolta all’interno del calzaturificio e quella realizzata presso i fornitori di componenti.
- Creazione di un laboratorio di prototipazione rapida
La prototipazione rapida è un insieme di tecniche volte a realizzare il cosiddetto prototipo. Indipendentemente da come lo si realizza, per prototipo si intende “il primo elemento della serie”. Questi può essere concettuale, funzionale, tecnico o di preserie.
Le linee di ricerca hanno interessato la realizzazione di prototipi estetici, di prototipi funzionali e la realizzazione di piccole serie portando alla scelta di tecnologie diversificate ed ottimizzate per lo specifico obiettivo.
Anche questa iniziativa si propone di sviluppare la cultura di chi opera nel settore, in collaborazione organica con il mondo dell’Università e le strutture di eccellenza, pubbliche e private, deputate al miglioramento della qualità dei materiali ed alla loro diversificazione.

 

Risultati
I risultati ottenuti da questo progetto consistono nell’aver individuato i materiali, gli strumenti e le metodologie per realizzare progetti e prodotti innovativi e di interesse per il mercato, consentendo alle stesse aziende di mantenersi competitive.

Sull'impresa

Settore: Associazionismo imprenditoriale e distretti industriali Website: www.acrib.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica