HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


METADISTRETTO CALZATURIERO VENETO

Distretto industriale, nel settore calzaturiero

 

Evoluzione distrettuale e sviluppo locale

 

Problema
Il sistema produttivo italiano si compone per la maggior parte di PMI, spesso raggruppate in distretti. In questi contesti diventa compito del distretto identificare i fattori di competitività del sistema imprenditoriale e del distretto nel suo complesso, i fattori critici e le minacce del nuovo scenario, le potenziali traiettorie di sviluppo e le possibili ricadute sul fronte delle politiche di intervento territoriale. 

 

Soluzione
Il Progetto “Evoluzione Distrettuale e Sviluppo Locale” intende descrivere ed analizzare il quadro socio-economico in cui si giocano le sfide che deve e dovrà affrontare il sistema della calzatura del Veneto. L’intento è stato quello di aprire una riflessione incrociata tra i diversi attori che a vario titolo operano all’interno del distretto, in particolare imprenditori, lavoratori, Enti Pubblici, Gestori di Servizi Pubblici Locali, in una logica di sistema integrato. L’Università di Padova, Dipartimento di Studi Storici e Politici, per tramite dell’Associazione MASTER, è stata incaricata di realizzare un approfondimento tramite focus group tematici, interviste e questionari sulle tematiche di riferimento del Distretto Calzaturiero della Riviera del Brenta avendo come obiettivi: analizzare i processi di trasformazione economica e sociale e le traiettorie evolutive del Metadistretto Calzaturiero Veneto, con particolare attenzione per l’area della Riviera del Brenta; individuare strategie comuni tese a supportare i calzaturifici e le aziende della filiera; dotare questi ultimi di processi produttivi innovativi; studiare ulteriori miglioramenti rispetto ai già avanzati ambienti di lavoro; ricercare modalità per introdurre nuovi strumenti di flessibilità negli orari e nell’organizzazione del lavoro e definire interventi per la valorizzazione delle risorse umane. I 3 focus group si sono focalizzati sui seguenti temi:1. le IMPRESE: imprenditori e lavoratori rappresentanti delle imprese distrettuali della Riviera del Brenta si sono confrontati sugli scenari evolutivi e competitivi emergenti, con particolare riferimento a organizzazione e gestione dell’innovazione, processi di internazionalizzazione, gestione delle risorse umane, tecnologie di rete;2. le POLITICHE PUBBLICHE: amministratori e funzionari degli enti locali del Distretto assieme ai dirigenti delle associazioni di rappresentanza si sono confrontati sulle politiche pubbliche e le politiche associative volte a favorire lo sviluppo locale sostenibile, con particolare riferimento al distretto calzaturiero; 3. i SERVIZI: rappresentanti di centri servizi e istituzioni specializzate nell’offerta di servizi alle imprese e al territorio, a valenza distrettuale e regionale si sono confrontati sull’organizzazione dell’offerta di servizi e agli scenari evolutivi connessi alla trasformazione sul fronte della domanda, dell’innovazione tecnologica, della concorrenza internazionale. Contestualmente agli incontri è stata svolta un’attività di ricerca di tipo quantitativo: a partire dall’elenco delle imprese del distretto Riviera del Brenta è stato identificato un campione rappresentativo di calzaturifici e sono stati contattati tutti i modellisti e le ditte commerciali presenti nel distretto. Al termine del progetto è stato realizzato il report “Quadro economico internazionale e dinamiche distrettuali: esso equivale ad un’analisi sugli scenari e sui bisogni del Metadistretto calzaturiero ottenuto grazie ai risultati dei tre focus group e alle indicazioni ottenute attraverso il questionario presentato ad un campione delle aziende del distretto. I soggetti promotori del progetto “Evoluzione Distrettuale e Sviluppo Locale” sono la  Consulta Territoriale per il Settore Calzaturiero della Riviera del Brenta e l’Università di Padova. Il 1° giugno 2001 con un accordo tra ACRIB e Organizzazioni Sindacali nasce la Consulta Territoriale per il Settore Calzaturiero con l’obiettivo di sviluppare e promuovere nel territorio della Riviera del Brenta tutte le attività ritenute idonee a migliorare la qualità e l’efficienza del locale comparto calzaturiero.

 

Risultati
Il progetto ha avuto la valenza di far dialogare soggetti diversi e portatori di interessi diversi quali imprenditori, lavoratori, amministratori pubblici, formatori, manager pubblici e privati mentre i Focus Group hanno avuto il merito di aprire ragionamenti sulle esigenze del distretto calzaturiero della Riviera del Brenta, partendo dal territorio ed i suoi cittadini grazie ai quali è stata effettuata una ricognizione delle trasformazioni in atto per quanto attiene le modalità di organizzazione della produzione e connessi processi di internazionalizzazione (divisione internazionale del lavoro) in ambito calzaturiero, con particolare riferimento agli assetti competitivi emergenti nell’economia globale. L’attività ha voluto inoltre analizzare gli attori chiave della filiera, gli ambiti di specializzazione e le figure professionali coinvolte, evidenziando le dinamiche di trasformazione future, alla luce degli scenari identificati.  

Sull'impresa

Settore: Associazionismo imprenditoriale e distretti industriali Website: www.distrettocalzaturieroveneto.it
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica