HOME PROMOTORI ENTRA IN SODALITAS SOCIAL SOLUTION E SCOPRI I CASI AZIENDALI  
 

CASI AZIENDALI

 

Database dei casi di impresa: 
risultati della ricerca: Caso Completo


CONSORZIO PER L’URBANIZZAZIONE DELL’AREA ARTIGIANALE DI VISERBA MONTE - CO.A.VI.

Consorzio locale Artigiani

 

Dodici imprese di Rimini investono nell’economia verde
Rimini (Rimini)

 

Problema

Il fotovoltaico ormai non è più percepito dalle imprese come una mera opportunità economica legata agli incentivi statali, perchè si è affermato come un percorso di presa di coscienza rispetto al proprio ruolo di attori sociali in grado di intervenire positivamente sull'ambiente.

 

Soluzione

Il Consorzio COAVI ha realizzato un progetto di bonifica ambientale di alcuni immobili che ha previsto la rimozione e lo smaltimento dell’eternit e l’installazione di impianti fotovoltaici presso gli stabilimenti di 12 aziende situate nell’area produttiva Viserba di Rimini. La scelta di investire sul fotovoltaico è legata alla volontà di ridurre l’impatto energetico delle strutture aziendali utilizzando le energie rinnovabili. Il progetto ha riguardato 12 aziende aderenti al Consorzio COAVI, costituito nei primi anni ‘80 per l’urbanizzazione dell’area. L’iniziativa è nata dalla direzione del Consorzio e dalla sensibilizzazione del Consorzio stesso nei confronti delle imprese situate nella zona artigianale di Viserba di Rimini, con l’obiettivo di dare un’impronta ecologica all’area attraverso la produzione e l’utilizzo di energia verde. Il progetto ha comportato la realizzazione di diversi incontri di sensibilizzazione per promuovere l’adesione delle aziende associate all’iniziativa. Il Consorzio ha incaricato le Associazioni di categoria CNA – Aassociazione Provinciale di Rimini e Confartigianato Rimini di realizzare e coordinare il progetto attraverso lo schema dell’appalto unitario.

 

Risultati

L’impianto fotovoltaico costruito copre nel complesso una superficie di 4.988 metri quadri che ha permesso l’abbattimento di 7.987 mq di copertura in eternit e cemento amianto. Questa area è stata dunque bonificata e ricostituita. Sono stati installati dunque pannelli fotovoltaici per una potenza complessiva di 560 kw che permettono la produzione di 672.000 kw in un anno, 13.440.000 in 20 anni, e un risparmio annuale di CO2 pari a 356.832 kg, 7.136.640 in 20 anni. Altre sei aziende – oltre alle 12 già coinvolte nel progetto – hanno chiesto di potervi partecipare alla luce del buon esito dell'operazione.

Sull'impresa

Settore: Associazionismo imprenditoriale e distretti industriali  
 

 

 

     
       
In collaborazione con Impronta Etica